FIVE FINGER DEATH PUNCH: l’ex batterista JEREMY SPENCER è ora un poliziotto

Jeremy Spencer, ex batterista della band heavy metal FIVE FINGER DEATH PUNCH, ha fatto recentemente giuramento come agente di polizia ausiliario presso il Dipartimento di Polizia di Rockport in Indiana.

Il capo della polizia, Jason Overfield, ha detto che Spencer ha superato il corso pre-base della Indiana Law Enforcement Academy e lo ha accettato nel dipartimento.

Rockport è il capoluogo della Contea di Spencer nel sud-ovest dell’Indiana e Spencer è cresciuto nella vicina contea di Warrick, dove si è laureato alla Boonville High School (classe ’91). Spencer ha detto:

“Sono ancora residente a Las Vegas, Nevada, ma è un onore poter tornare in questa zona quando posso e servire la comunità comeagente di polizia ausiliario e aiutare i miei fratelli”.

 

Il batterista Jeremy Spencer aveva annunciato la sua dipartita dai FIVE FINGER DEATH PUNCH. Dopo aver lasciato nel recente tour co-headliner del gruppo con i BREAKING BENJAMIN, Jeremy ha subito un secondo intervento chirurgico alla schiena e avrà bisogno di molto tempo per riprendersi; la band sostiene pienamente la sua decisione.

“Questa decisione mi ha pesato per mesi e ora è giunto il momento”, spiega Spencer. “Ho iniziato a suonare quando avevo sei anni, e mi sento fortunato che il mio corpo mi abbia fornito per decenni di fare ciò che amo di più, la batteria, ma sono al punto in cui sento di non poter più offrire una performance che mi porti soddisfazione e divertimento, sento che la band merita di ottenere qualcuno con passione e l’energia, in grado di offrire le prestazioni che i fan meritano. Li incoraggerò a continuare fare musica fantastica mentre girano il mondo e fanno show entusiasmanti per tutti i nostri amati fan”.

Per il tour autunnale con i BREAKING BENJAMIN, nei FIVE FINGER DEATH PUNCH ha suonato il batterista Charlie Engen, che in precedenza era stato etichettato come “un prodigio della batteria” e chiamato “The Engine”. Ha suonato il suo primo spettacolo con i FIVE FINGER DEATH PUNCH il 6 novembre a Wichita, nel Kansas.

Nel 2014, Jeremy ha pubblicato la sua autobiografia, “Death Punch’d: Surviving Five Finger Death Punch’s Metal Mayhem”, che ha raggiunto la Top 10 nella classifica dei best seller del New York Times.

Spencer ha detto a The Pulse Of Radio come è nato il suo libro:

“Ho deciso di “pulirmi” e sono andato in riabilitazione alcuni anni fa, e il giorno in cui sono uscito ho iniziato a scrivere la mia intera vita come esercizio terapeutico”, ha detto. “Stavo scrivendo tra le mille e le duemila parole al giorno, lo facevo in tour, nel tour bus, dovunque fossimo, e ha iniziato a trasformarsi in qualcosa di interessante”.

Spencer ha detto che:

” ho ricevuto dozzine di messaggi che condividevano il modo in cui la mia storia ha ispirato gli altri a cercare aiuto o rimanere pulito”.

L’ultimo album dei FIVE FINGER DEATH PUNCH, “And Justice For None”, ha debuttato al numero 4 della classifica Billboard 200 a maggio. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X