Gary Holt ringrazia gli Slayer e il pubblico per gli anni trascorsi insieme sui palchi di tutto il mondo

Il chitarrista Gary Holt, che è anche membro degli EXODUS, ha accompagnato gli i SLAYER dal gennaio 2011, quando Jeff Hanneman ha contratto la fascite necrotizzante, nota anche come malattia mangia-carne la carne.

Gli SLAYER hanno suonato il loro ultimo concerto al Forum di Inglewood, California, sabato sera (30 novembre) durante il secondo di due date dell’ultimo tour soprannominato “The Final Campaign”. Il giorno dopo, Gary ha scritto sul suo profilo Instagram per ringraziare il resto degli SLAYER, la loro crew e i fan della band per averlo sostenuto mentre era in giro per mondo con le leggende del thrash metal e promettendo di “distruggere il mondo” con il prossimo album degli EXODUS.

Ora che lo show finale è arrivato e se ne è andato, voglio solo mandare un sentito ringraziamento a tutti coloro che mi hanno sostenuto in tutto questo percorso con questo mostro chiamato SLAYER. Sabato sera è stato un vortice di emozioni per tutti e quattro. Voglio ringraziare Tom Araya, Paul Bostaph e Kerry Ling. Mi mancherà molto di più che condividere un palco con voi, ragazzi. Mi mancheranno le battute, i rigori per le nostre cazzate sul palco, le discussioni filosofiche, le battute sulle scoregge, i milioni di risate, le canzoni, i film sulle corse in autobus e altri ancora. Adoro tutti e tre voi.

E ai fan di SLAYER, grazie per avermi fatto sentire il benvenuto, è stato un viaggio metal speciale e magnifico. Tre epidurali, sette iniezioni di cortisone, iniezioni di trigger point, tutto per tenermi in modalità rabbiosa. Vale ogni secondo del dolore. Per sempre onorato di aver fatto parte di questa band. Ma non ho mai voluto questo. Jeff avrebbe dovuto esserci. Ho fatto tutto questo per lui.

E tutti i miei compagni di avventura negli EXODUS, voi siete la mia famiglia, e questo figlio ribelle sta tornando a casa! New EXODUS è un distruttore del mondo. Ci vediamo in Europa a febbraio…

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Now that the final show has come and gone, I just want to send a heartfelt thank you to everyone who supported me stepping into this monster called Slayer. Last night was a whirlwind of emotions for all four of us. I want to thank @tomarayaofficial , @paulbostaphofficial and KFK, Kerry Fucking King. I will miss so much more than just sharing a stage with you guys. I’ll miss the jokes, the penalty shots for our onstage fuck ups, the philosophical discussions, the fart jokes,the millions of laughs, the songs, the bus ride movies and more shots. MASSIVE love to all three of you. All at RSE, Rick Sales, @sassys8n , @ehgon , and @ndrewstuart . Always made me feel like part of the family. Our stellar crew, especially @sai_lhung_ , one of my best friends on this earth. RESPECT! RIP Aarmand . Mike Latronico, Pat Dickinson, @jraraya419 , John Goss, @norm.costa , Tim Quimby , @lost069 , @off_to_the_moon_studio_ , Anders Aho, @d_villain ,Tim Quimby, Erin O’rourke,Jager bear Paul Dinapoli , @thepig98 , Ashley Groom, Kevin Lehman, Rory, Paul and Keith our pyromaniacs,Josh, @brianlights , Rich Interlande, Jake Fraczek, Jason Lowe for keeping an eye on us. And @kygriller for joining me in this last run , love you brother , and Robb Philpotts @bigred_guitarsanddrums , and @geewilliea who also worked in my guitars for me. All did an outstanding job! @sandraarayaofficial and @slaywhore and Amy, much love to all of you.And anyone I forgot to mention, thanks!I thank @davelombardo , we had some great times together, day drinking and hunting for a good kebab!brother to me always! And to the Slayer fans, thanks for making me feel welcome, it’s been a special and magnificent metal journey. Three epidurals, seven cortisone injections, trigger point injections, all to keep me in raging mode. Worth every second of the pain. Forever honored to have been a part of this band. But I never wanted this. Jeff should have been there. I just held down the fort for him. And @lisaholt777 , your support meant everything to me. Love you after forever. And all my boys in Exodus, you are my family, and this wayward son is coming home! New Exodus is a world destroyer. See you in Europe in February!

Un post condiviso da Gary Holt (@garyholt_official) in data:

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X