Il cantante dei GUNS N’ ROSES, Axl Rose, ha apparentemente dichiarato di essere contrario ai manifestanti che hanno inondato alcune città della California per manifestare contro l’ordine del governatore Gavin Newsom di chiudere le spiagge della contea di Orange per contribuire a rallentare la diffusione del coronavirus.

Giovedì 30 aprile Newsom ha chiesto la chiusura delle spiagge, dicendo che è troppo presto per revocare l’ordine di soggiorno dello stato. Poco tempo dopo, due cause sono state intentate dalle città di Huntington Beach e Dana Point; lo sceriffo della contea di Orange ha detto che non farà rispettare l’ordine; e centinaia di manifestanti hanno allagato la città di Huntington Beach per dimostrare contro l’azione.

Sabato (2 maggio), Rose ha scritto su Twitter: D:

Se gli Sceriffi possono scegliere di non far rispettare la chiusura della spiaggia, gli ospedali possono “scegliere” di non ammettere alcun possibile Covid-19 sospetto frequentatore della spiaggia? Chiedevo solo…

Ci sono stati 145 nuovi casi di coronavirus e un nuovo decesso nella contea di Orange County giovedì, portando il totale della contea a 2.393 casi confermati e 45 morti.

L’ordine di Newsom è stato emesso dopo che lo scorso fine settimana la folla ha affollato la costa, sfidando la necessità di un allontanamento sociale in mezzo alla pandemia globale di coronavirus.

Venerdì (1 maggio), circa 2.500-3.000 persone si sono radunate vicino al molo di Huntington Beach, con la maggior parte delle persone che non indossavano maschere protettive, per esprimere la loro disapprovazione del mandato dello Stato di restare a casa. I manifestanti hanno tenuto cartelli che proclamavano: “Tutti i posti di lavoro sono essenziali” e “La mia libertà è essenziale”, così come “Aprite le nostre imprese, difendete i nostri diritti di americani” e “La chiusura ci sta uccidendo, aprite il nostro Stato adesso”.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X