Hellyeah – Undeniable

 

Eleven Seven Music – Giungo 2016

Uscito a Giugno per la  Eleven Seven Music, UNDENIABLE è la quinta fatica della superband HELLYEAH e del suo carismatico e terremontante leader Vinnie Paul Abbott.

Il cielo è terso quando “!” fà il suo ingresso. Tema industrial che apre il sipario al primo dei tre singoli X. La rabbia messa in musica. “hostility,brutality,is building up inside of me,i’m raging like a fire as I burn”. Hardcore. Una scarica di groove ci si abbatte addosso,pronti via SCRATCH A LIE. Ancora tensione,ancora tanto rancore e vendetta. Heavy possente,il tocco di Vinnie Paul come sempre marchio di fabbrica. “my violence and vices are my own disease”. Quanti ammiccamenti in BE UNDENIABLE,heavy virile ma anche industrial e stoner, roba che quasi pare un pezzo partorito dai mascherati di Des Moines.

Si salta.

Levare, controtempo, riff violenti e una vita corrosa. “i’ve been damaged, left in ruin,because I’m broken, flawed and just…HUMAN“. LEAP OF FAITH si presenta come la prima “ballata” dell’album. Ritmi meno sostenuti,cori da tipico Metal d’oltreoceano e una voce che molto,ma molto ricorda il buon Corey Taylor. BLOOD  PLAGUE, cattiveria. Metallo sostenuto,incalzante. “your blood, cinnamon water,i’ll drink you like wine”. I DON’T CARE ANYMORE è la ciliegina sulla torta. Cover del grande Phil Collins,viene qui riproposta in chiave hard,con all’interno tracce di chitarra di sua maestà Dimebag Darrell (R.I.P. brother). E il solo pensiero mi procura un brivido lungo la schiena. LIVE OR DIE risulta essere la più complessa delle tracce. Cambi di tempo a raffica e paranoie in un pezzo articolato che è tutto un’incognita.

“trust or treason,honesty or a lie,find in some reason, do we live life or die?”.

LOVE FALLS pare quasi strizzare l’occhio ai leggendari Type o Negative. Amore e morte. STARTARIOT viaggia ancora parallelo alle sonorità di Slipknot e soci. La guerra del Metallo. La terra trema ancora…una tomba…GRAVE,in tutta la sua potenza,finisce gli ultimi superstiti. L’album in versione deluxe include poi ulteriori quattro pezzi registrati in Australia nel 2015,Demons in the dirt,Moth,Cross the bier e Hush. 

Fine.

E’ innegabile che Vinnie Paul e la sua band siano una garanzia.

Il tutto è fatto molto bene e prodotto anche meglio,ma purtroppo è anche vero che è musica già sentita e risentita e per quanto ami il qui sopra signor Abbott e per quanto lo abbia letteralmente adorato coi suoi Pantera,mi tocca dire…

niente di nuovo sul fronte occidentale.

Home

Tracklist :
1 – !
2 – X
3 – Scratch a lie
4 – Be undeniable
5 – Human
6 – Leap of faith
7 – Blood plague
8 – I don’t care anymore
9 – Live or die
10-Love falls
11-10.34
12-Startariot
13-Grave

Band :
Chad Gray – voce
Tom Maxwell – Chitarra
Christian Brady – Chitarra
Kyle Sanders – Basso
Vinnie Paul – Batteria

 

hellyeah band live

 

 

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*