Il 18 Settembre 1970 Jimi Hendrix veniva trovato senza vita nel suo appartamento al Samarkand Hotel di Londra

La stella di Jimi Hendrix smetteva di brillare in una mattina di metà settembre del 1970. Una triste giornata per gli amanti della musica rock e per gli amanti di uno dei chitarristi più importanti ed innovatori della storia della musica.

 James Marshall Hendrix, per tutti Jimi, era nato a Seattle, nello stato di Washington, il 27 novembre 1942. Un talento incredibile, un uomo di musica, innovatore e creatore di nuove sonorità e strumentazioni che, grazie alla sua opera, sono state sviluppate e modernizzate in quella che è la musica e la tecnologia musicale attuale. Un grande personaggio che da stella della musica è diventato leggenda, venerato in tutti gli angoli della terra.

Le cause della morte sono ancora oggetto di indagini da parte di esperti musicali e da chi ha sempre cercato di scoprire la verità. Fatto sta che la mattina del 18 settembre 1970, Hendrix venniva trovato morto nell’appartamento che aveva affittato al Samarkand Hotel, al 22 di Lansdowne Crescent.

Il suo appartamento, invece di diventare luogo di culto, venne saccheggiato da parte di sciacalli in cerca di cimeli ed oggetti che gli erano appartenuti.

Come si diceva in precedenza, fino ad oggi, non vi è una versione certa della morte del chitarrista. La versione più diffusa, messa in circolo dalla sua ragazza tedesca Monika Dannemann, unica presente nella stanza al momento del fatto. Lei racconta di come Hendrix sia soffocato da un improvviso conato di vomito causato da un cocktail di alcool e tranquillanti. Solo il tipo di decesso risulta essere concordante, ma le varie versioni che la Dannemann ha divulgato durante una serie di interviste sono sempre risultate difformi fra loro.

Morto prima di compiere i 28 anni Jimi Hendrix rientra in quel nutrito gruppo di artisti deceduti all’età di 27 anni il cui nome o cognome inizia con la lettera ‘J’, normalmente conosciuto come Club J27…

Discografia

Are You Experienced? (MCA, 1967)
Axis: Bold As Love (MCA, 1967)
Electric Ladyland (MCA, 1968)
Band Of Gypsys (Capitol, 1970)

Album postumi e raccolte

The Cry Of Love (Reprise, 1971)
Rainbow Bridge (Reprise, 1971)
Isle Of Wight (Polydor, 1971)
Experience (Bulldog, 1971)
More Experience (Bulldog, 1972)
In The West (1972)
War Heroes (Reprise, 1972)
The Film “Jimi Hendrix” (soundtrack, Reprise, 1973)
Loose Ends (Polydor, 1974)
Crash Landing (Reprise, 1975)
Midnight Lightning (Warner, 1975)
Nine To The Universe (Reprise, 1980)
Jimi Plays Monterey (Reprise, 1986)
Band Of Gypsys 2 (1986)
Live At Winterland (Rykodisc, 1987)
Radio One (Rykodisc, 1988)
The Peel Sessions (1988)
Live & Unreleased – The Radio Show (Castle, 1989)
Lifelines (1990)
Live Isle Of Wight (Polydor, 1991)
Stages (Reprise, 1991)
Woodstock (MCA, 1994)
South Saturn Delta (MCA, 1997)
First Rays Of The New Rising Sun (MCA, 1997)
The Best Of Jimi Hendrix (1997)
BBC Sessions (MCA, 1998)
Live At The Fillmore East (MCA, 1999)
Live At Woodstock (MCA, 1999)
The Jimi Hendrix Experience (Brilliant, 2000)
Valleys of Neptune (Legacy, 2010)
People, Hell & Angels (Legacy, 2013)

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*