Il 25 luglio del 1989 viene pubblicato l’album ‘Trash’ dell’istrionico Alice Cooper

30 anni fa veniva pubblicato ‘Trash’ di Alice Cooper, diciottesimo album del sempre verde cantante made in U.S.A., che dopo un periodo di crisi personale ritorna alla grande sulle scene.

‘Trash’ rappresenta il ritorno sulle scene di Alice Cooper dopo la crisi di metà anni ottanta. E’ il diciottesimo album in studio e contiene un brano, il singolo, di maggior successo di quell’ultimo periodo musicale di Alice: ‘Poison’.

Curiosità:

Al disco parteciparono molti ospiti speciali, tra cui Steven Tyler, Joe Perry, Steve Lukather, Michael Anthony, così come il chitarrista Kane Roberts, che aveva già suonato nei due album precedenti del cantante. Inoltre, Cooper chiese aiuto, nella scrittura dei brani, ad alcuni compositori esterni come Joan Jett, Diane Warren, Jon Bon Jovi, Richie Sambora e Desmond Child.

Tracce
Poison – 4:29 (Alice Cooper, Desmond Child, John McCurry)
Spark in the Dark – 3:52 (Cooper, Child)
House of Fire – 3:47 (Cooper, Child, Joan Jett)
Why Trust You – 3:12 (Cooper, Child)
Only My Heart Talkin’ – 4:47 (Cooper, Bruce Roberts, Andy Goldmark)
Bed of Nails – 4:20 (Cooper, Child, Kane Roberts, Diane Warren)
This Maniac’s In Love With You – 3:47 (Cooper, Child, Bob Held, Tom Teeley)
Trash – 4:01 (Cooper, Child, Mark Frazier, Jamie Sever)
Hell Is Living Without You – 4:11 (Cooper, Child, Jon Bon Jovi, Richie Sambora)
I’m Your Gun – 3:48 (Cooper, Child, McCurry)

Tracce bonus nell’edizione giapponese
Cold Ethyl (Live) – 3:12 (Cooper, Bob Ezrin)
Ballad of Dwight Fry (Live) – 7:22 (Michael Bruce, Cooper)

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X