Bruce Dickinson, cantante degli IRON MAIDEN, durante la sua apparizione del 27 ottobre scorso a Vienna durante lo Spoken Tour a supporto della sua biografia, ha parlato delle sue tecniche di riscaldamento vocale e ha confermato che la band intende suonare i propri brani sempre nella tonalità usata sugli album, a differenza di molte band che abbassano di qualche mezzo tono le canzoni per “venire incontro” al cantante…

“La gente mi chiede: ‘Come scaldi la voce prima di un concerto?’. In realtà faccio circa cinque minuti di riscaldamento, tutto qui. Certo, se siamo all’inizio di un tour, allora faccio un po’ più di riscaldamento ma una volta che siamo nel mezzo del tour, e suoniamo concerti tre o quattro volte alla settimana, di solito mi bastano cinque minuti e sono pronto fin dalla prima canzone, ‘Aces High‘ e poi ‘Where Eagles Dare‘ [indicando il soffitto col dito per dire che sono alte].

Iniziamo con alcune canzoni piuttosto alte, e cose del genere, e poi ci si calma un po’, e poi diventa super difficile sul finale, con ‘Hallowed [Be Your Name]’ e ‘Run To The Hills’ e cose simili. Quindi è abbastanza difficile cantare. Facciamo tutte le nostre canzoni nella tonalità originale. Non le abbassiamo di tono come fanno altre band. Non facciamo nulla del genere. Suppongo che un giorno dovremmo, ma non ora, e penso che come risultato le canzoni suonano meglio. Sono pensate per essere suonate in quella modo.”

redazione
Author

Write A Comment

X