Il primo ottobre del 1990 viene pubblicato ‘No Prayer for the Dying’, ottavo album degli Iron Maiden. Il chitarrista Adrian Smith lascia la band e in questo lavoro è sostituito da Janick Gers che porterà nuova linfa e diverse soluzioni creative.

Gli Iron Maiden ad inizi anni novanta non sono ancora finiti, e a dire il vero non lo sono nemmeno oggi’. Iniziano il nuovo decennio pubblicando il loro lavoro ‘No Prayer for the Dying’. Un buon album che cerca di stare al passo dei precedenti che hanno sempre ottenuto un successo planetario. L’entrata in formazione del funambolico Janick Gers contribuisce a mantenere vivo e vegeto il percorso musicale della band britannica. Brani come ‘Holy Smoke’ e ‘Bring Your Daughter… To the Slaughter’ rimarranno tracce indelebili di questo sempre prezioso lavoro.

 

Tracce:
1. Tailgunner
2. Holy Smoke
3. No Prayer for the Dying
4. Public Enema Number One
5. Fates Warning
6. The Assassin
7. Run Silent Run Deep
8. Hooks In You
9. Bring Your Daughter… To the Slaughter
10. Mother Russia

Band:
Bruce Dickinson – voce
Dave Murray – chitarra solista
Janick Gers – chitarra ritmica
Steve Harris – basso
Nicko McBrain – batteria

Redazione
Author

Write A Comment

X