Il frontman degli Iron Maiden, Bruce Dickinson, aveva fatto notizia qualche giorno fa per i suoi commenti sulla Brexit durante un’apparizione su Sky News.

Tuttavia ai fans non è passata inosservata la t-shirt del frontman, la scritta Belshazzar’s feast, un riferimento al capitolo 5 del Libro di Daniele (testo compreso nella Bibbia ebraica). Belshazzar’s feast è anche conosciuto come “The Writing on the Wall” (tradotto in La scritta sul muro).

Quando gli è stato chiesto cosa stessero combinando gli Iron Maiden, Bruce ha risposto che non poteva dirlo perché era un segreto, ma verrà rivelato a breve e poi ha osservato:

“Non posso dirti cosa sia, ma è proprio di fronte a te.”

Poche ore dopo, la caccia al tesoro ha preso il via su Twitter sono apparse le immagini dei poster di “Belshazzar’s Feast”, che sono state posizionate strategicamente al recente Download Pilot Festival, che si tiene a Donington, patria spirituale di Maiden.

Da un esame del poster si nota che – IMXVI è scritto nell’angolo in basso a destra. Una volta tradotto dai numeri romani potrebbe significare Iron Maiden 17 (il seguito di The Book Of Souls del 2015 sarebbe l’album numero 17) – ci sono tre titoli: “Live Forever”, “Man Or Beast” e “Heaven Or Hell“. Potrebbero essere riferimenti alla band? – il poster include una data, il 15/07.

Non solo Bruce Dickinson è stato avvistato con una maglietta di Belshazzar’s Feast, ma anche il chitarrista folk punk Frank Turner ne ha indossata una nel backstage del Download Pilot.

 

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi