Martedì sera 26 novembre l’ex batterista degli Scorpions, e non nuovo a sparate del genere, James Kottak ha scritto su Twitter:

“OK, quindi la percentuale di neri americani negli Stati Uniti è di circa il 13%, quindi perché sono rappresentati dal 50 al 60% in tutti gli spot pubblicitari? Contattatemi se avete le vostre ragioni”

Poco tempo dopo, ha aggiunto sprezzante:

“Forse nessuno di voi ha le palle per dire la verità?”

Secondo il New York Times, alcune aziende e marchi come JPMorgan Chase, Humira, State Farm, Smile Direct Club, Coors Light, Macy’s, Tide e Cadillac hanno recentemente messo in evidenza coppie o famiglie multirazziali nella loro pubblicità. Sarah Block, vicepresidente esecutivo e direttore creativo di Leo Burnett USA, che ha lavorato a diverse pubblicità che ritraggono famiglie multirazziali, tra cui spot pubblicitari per la Kraft, ha dichiarato al giornale che la prevalenza di questi spot pubblicitari “è un riflesso della società moderna, ciò che è fuori nel mondo”, ha detto.

I cittadini degli Stati Uniti sono 321 milioni secondo gli ultimi dati dell’Ufficio del censimento nazionale, che risalgono al 2015. Il 97,4 per cento dei cittadini americani si identifica come appartenente a un solo gruppo etnico legato alle caratteristiche fisiche: il 77,1 per cento si definisce “bianco”, il 13,3 per cento si definisce “nero o afroamericano”, il 5,6 per cento “asiatico”, l’1,2 per cento di origine nativa americana, lo 0,2 originario delle isole del Pacifico. Il restante 2,6 per cento della popolazione si identifica come appartenente a due o più gruppi etnici legati alle caratteristiche fisiche. Una delle ragioni per cui si pensa che i neri americani siano di più di quanti sono è che alcuni sondaggi e statistiche, per esempio quelli il cui scopo è evidenziare i privilegi, distinguono solo tra bianchi e non-bianchi: i non-bianchi sono il 22,9 per cento della popolazione.

A giugno, Kottak, che si definisce un “drogato di notizie politiche” su Twitter, aveva fatto notizia quando ha detto che l’America avrebbe dovuto occuparsi del suo “problema dei senzatetto” prima di accettare altri “estranei”.

Nell’ultima dichiarazione aveva afferma che tutti i membri delle forze di poliziadovrebbero essere uomini“. Non è chiaro cosa abbia spinto il rocker a scrivere questo, ma a quanto pare aveva qualcosa a che fare con gli incendi in California, dove Kottak vive.

A luglio, Kottak aveva fatto arrabbiare alcuni commentatori quando ha scritto che “Trump regna” e ha aggiunto che “chiunque contro l’America è uno stronzo comunista socialista“.

Qualche tempo fa Kottak aveva affermato di essere “stanco” nel vedere spot pubblicitari con “coppie interrazziali“, insistendo sul fatto che “questa non rispecchia realtà”.

Nel settembre 2016, Kottak fu licenziato dagli SCORPIONS durante la sua battaglia, resa pubblica, contro l’alcolismo ed è stato sostituito dall’ex membro del MOTÖRHEAD Mikkey Dee.

Kottak ha trascorso gran parte dello scorso anno in tournée con i riformati KINGDOM COME, con i chitarristi Danny Stag e Rick Steier, il bassista Johnny B. Frank e il cantante Keith St. John (ex MONTROSE e LYNCH MOB).

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi