JASON BONHAM si scusa con JIMMY PAGE (Led Zeppelin) per “dichiarazioni false e non ufficiali” sull’uso di cocaina

Avevamo raccontato di come il figlio del leggendario Bonzo Bonham, Jason, anch’egli celebre batterista, durante una recente apparizione sullo show di SiriusXM di Howard Stern, avesse raccontato di essere stato introdotto alla cocaina da adolescente da Jimmy Page.

Ora, con un comunicato ufficiale sul sito di Jason Bonham, arrivano le scuse ufficiali al chitarrista Page:

Jimmy Page of Led Zeppelin – An Apology

On or about 9 April 2019 I, Jason Bonham, gave an interview on radio with Howard Stern (the Interview). In that interview I made certain untrue and derogatory statements concerning Mr. James Page (aka Jimmy Page) of the legendary band Led Zeppelin.

I unconditionally retract all derogatory and defamatory comments relating to Mr. J Page that I made in that interview. In particular it is wholly untrue that Mr. J Page offered me any illegal substances either when I was a minor or at all. I apologize to Mr. Page, unreservedly, for making these unfounded and untrue comments about him. Out of my long held respect for Mr. Page I will make no further comments on the Interview and I agree to make no further comments which Mr. Page might view as disparaging, either now or in the future.

Intorno al 9 aprile 2019, io, Jason Bonham, ho rilasciato un’intervista alla radio con Howard Stern. In quell’intervista ho fatto alcune affermazioni non vere e dispregiative riguardanti il signor James Page (aka Jimmy Page) della leggendaria band dei Led Zeppelin. Ritiro incondizionatamente tutti i commenti dispregiativi e diffamatori relativi a Mr. J Page che ho fatto in quell’intervista. In particolare è del tutto falso che il signor J Page mi abbia offerto sostanze illegali sia quando ero minorenne, sia quando non ero affatto minorenne. Mi scuso con Mr. Page, senza riserve, per aver fatto questi commenti infondati e falsi su di lui. Dal mio lungo rispetto per Page non farò ulteriori commenti sull’intervista e accetto di non fare ulteriori commenti che Mr. Page potrebbe vedere come denigratori, ora o in futuro.

Sembra un comunicato di cuore o scritto da avvocati… chissà.

 

Bonham, aveva precedentemente dichiarato che aveva solo 16 anni quando il chitarrista Jimmy Page gli offrì la droga per la prima volta. L’episodio è avvenuto in un hotel mentre la band era in tour.

“Jimmy è stato il primo a darmela”, ha detto Bonham a Stern (come trascritto da Ultimate Classic Rock). “Siamo stati chiamati nella sua stanza … avevo 16 anni, e c’era una donna sul pavimento con un colletto, miagolava, e lui aveva questa cosa macinata … Lui: “Eccola” e io… “Grazie.” “L’hai già fatto prima, giusto?” E io: “Sì, certo che l’ho fatto” Così me lo ha data e appena fatto tutto andandosene disse: Proprio come tuo padre – lo sai, doveva essere per tutti noi.”
Il batterista ha detto che era solito vedere i complimenti come una cosa positiva, ma ora capisce: “Mi stavo sbagliando, a volte, quando ero davvero ubriaco, loro dicevano:” È proprio come il suo vecchio”.

Durante l’intervista Bonham ha dichiarato di essere stato sobrio per 17 anni e ha imparato a coesistere tra gli altri che bevono ancora o prendono parte agli eccessi.

Il 12 settembre 2007, è stato annunciato che Jason Bonham avrebbe sostituito suo padre e suonando la batteria per un concerto reunion dei Led Zeppelin. Questo è avvenuto il 10 dicembre 2007 all’arena O2 di Londra come parte di un tributo al fondatore dell’Atlantic Records Ahmet Ertegün.

Nel 2014, Bonham è entrato nel supergruppo di Sammy Hagar The Circle. La band presenta brani dei Led Zeppelin insieme a canzoni dei vari progetti della carriera di Hagar, come  Montrose, Van Halen e Chickenfoot.

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*