Jimi Hendrix – Il 16 novembre del 1968 il suo terzo album, ‘Electric Ladyland’, è al primo posto nelle classifiche USA

‘Electric Ladyland’ è il terzo e ultimo album per  The Jimi Hendrix Experience, album pubblicato nel settembre del 1968 per la Track Records in Inghilterra ed il mese successivo negli States per la Reprise Records.

All’album verranno riconosciuti due dischi di platino e numerosi altri premi rimanendo nel 1968 in vetta alla classifica Billboard 200 per due settimane. E proprio il 16 novembre del 1968 ‘Electic Ladyland’ scala le classifiche americane piazzandosi decisamente al primo posto. Aggiungiamo anche che l’album è incluso anche nel libro ‘1001 Albums You Must Hear Before You Die’ del 2005.

 

curiosità

Si racconta che il brano Gipsy Eyes è stato registrato ben 43 volte sempre in una versione  differenti rispetto alla precedente e prima che Hendrix avesse voglia di trovare quella giusta. Alla fine ne venne scelta una che comunque non soddisfaceva appieno il mitico chitarrista. 

Durante quelle lunghe ed infinite jam sessions molti  musicisti si sono uniti ed alternati ai vari strumenti assieme allo stesso Hendrix, a  Noel Redding, al basso, e Mitch Mitchell alla batteria. Fra i vari ecco alcuni nomi: Jack Casady, basso; Steve Winwood, organo; Larry Faucette, conga; Mike Finnigan, organo; Fred Smith, corno; Buddy Miles, batteria; Chris Wood, flauto; BB King, chitarra; Elvin Bishop, chitarra; Al Kooper, pianoforte; Mike Mandel, pianoforte; Dave Mason, chitarra, voce… tutti presenti a vario titolo nei brani del vinile.

Nemmeno la copertina iniziale soddisfaceva Jimi Hendrix che la sostituì con la più conosciuta.

Tracce

Lato A
…And the Gods Made Love
Have You Ever Been (To Electric Ladyland)
Crosstown Traffic
Voodoo Chile
Lato B
Little Miss Strange (Noel Redding)
Long Hot Summer Night
Come On (Let the Good Times Roll) (Earl King)
Gypsy Eyes – 3:46
Burning of the Midnight Lamp
Lato C
Rainy Day, Dream Away
1983… (A Merman I Should Turn to Be)
Moon, Turn the Tides…Gently Gently Away
Lato D
Still Raining, Still Dreaming
House Burning Down
All Along the Watchtower (Bob Dylan)
Voodoo Child (Slight Return)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X