John Prine, celebre cantautore americano, è morto martedì al Vanderbilt University Medical Center di Nashville. Aveva 73 anni. La causa sono state le complicazioni legate al COVID-19, come ha confermato la sua famiglia confermato a Rolling Stone Usa.

E’ stato sottoposto a terapia intensiva per 13 giorni ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. La moglie e manager di Prine, Fiona, ha annunciato il 17 marzo di essere risultata positiva al virus dopo che erano tornati da un tour europeo.

Prine è stato anche autore, attore, proprietario di un’etichetta discografica, due volte vincitore del Grammy, membro della Songwriters Hall of Fame, la Nashville Songwriters Hall of Fame e vincitore del PEN New England Song Lyrics of Literary Excellence Award 2016, un onorificenza precedentemente assegnato a Leonard Cohen e Chuck Berry. 

Bruce Springsteen ha reso omaggio a John Prine:

“Qui su E Street, siamo devastati dalla perdita di John Prine”, ha scritto Springsteen su Twitter. “John ed io eravamo insieme nei primi anni ’70 e non era altro che l’uomo migliore del mondo. Un vero tesoro nazionale e un cantautore per i posteri. Mandiamo amore e preghiere alla sua famiglia. “

redazione
Author

Write A Comment

X