Judas Priest – A Touch of Evil

Epic – Luglio 2009

Dopo il discutibile (per usare un eufemismo) “Nostradamus” dello scorso anno, il riscatto dei Judas Priest si compie oggi con l’uscita di questo album live “A Touch of Evil”. Per rifarsi dell’incredibile passo falso di “Nostradamus”, inaspettato dal sottoscritto che dopo “Angel of Retribution” aveva gridato alla resurrezione di una delle più incredibili metal band degli ultimi 35 anni, ci voleva una release che confermasse lo stato di salute della band… Ebbene, io, da sempre fan accanito dei Judas, non posso fare altro che compiacermi durante l’ascolto dei mitici padre e paladini dell’heavy metal.

Il live è in classico stile Judas Priest, e chi in questi ultimi anni li ha visti sbarcare in Italia e calcare i palchi delle nostre città può capirmi, bello, potente, e immenso come ogni lavoro che si rispetti della band. Non mi interessano le voci giunte alle mie orecchie poichè i ma e i forse non sono in grado di diminuire la classe e l’esperienza che in tutti questi anni hanno contraddistinto il marchio Judas. “A Touch of Evil” è un album moderno, come spesso mi capita dire a proposito delle old band che sono ancora in circolazione, poichè penso che la modernità stia in tutto ciò che è storia in quanto le band moderne e giovani non hanno la capacità di creare di qualcosa di nuovo che possa far appassionare e sognare come si dovrebbe. Tutto “A Touch of Evil” è emozione comprese le tracce mai apparse in un live, “Judas Rising”, “Dissident Aggressor”, “Eat Me Alive”, capolavori che insieme a “Beyond the Realms of Death”, “Riding on the Wind”, “Hellrider”, “Painkiller” e tutti gli altri sono capaci di trasmettere e assimilare la passione che l’heavy metal è in grado di suscitare e creare!!!

Judas Priest… the gods of metal are still among us…

judaspriest.com

Tracklist:
1. Judas Rising
2. Hellrider
3. Between The Hammer and The Anvil
4. Riding on the Wind
5. Death
6. Beyond the Realms of Death
7. Dissident Aggressor
8. A Touch Of Evil
9. Eat Me Alive
10. Prophecy
11. Painkiller

Band:
Rob Halford – voce
K. K. Downing – chitarra
Glenn Tipton – chitarra
Ian Hill – basso
Scott Travis – batteria

Articoli Correlati

About Francesco Amato 703 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X