Kiss – A novembre il libro ‘Take It Off: Kiss Truly Unmasked’, la storia della band dal 1983 al 1996

Jawbone Press pubblicherà il nuovo libro di Greg Prato, “Take It Off: Kiss Truly Unmasked”, il 19 novembre. C’è un equivoco comune sui KISS, una delle più grandi band hard-rock/heavy metal di tutti i tempi, ovvero che la loro era “non-makeup” del 1983-1996 non è così importante come il periodo in cui hanno calcato le scene con il trucco da the Starchild, the Demon, the Spaceman, and the Cat.

Questo non è vero. In effetti, questo periodo ha contribuito a rianimare la carriera dei KISS, che si sono esibiti nelle arene, nelle classifiche e tramite MTV, e hanno prodotto alcune delle loro canzoni più popolari – tra cui “Lick It Up”, “Heaven’s On Fire”, “Tears Are Falling”, “Crazy Nights”, “Hide Your Heart”, “Forever”, “Unholy” e altre ancora – molte delle quali hanno sempre trovato la loro strada nelle set list della band.

Mentre la maggior parte dei libri dei KISS sono focalizzati sullo sfarzo e sul glamour dell’era del trucco iconico, gli anni del non make-up sono maturi per essere esplorati in forma di libro, e “Take It Off” fa proprio questo, puntando sugli undici album pubblicati dai KISS in questo periodo – tra cui successi certificati in oro e platino come “Lick It Up”, “Animalize”, “Crazy Nights”, “Revenge” e “Alive III” – così come i tour, i video e altre scappatelle che ne derivano.

 

“Take It Off” si basa su nuove interviste con esperti e collaboratori dei KISS, tra cui il chitarrista solista della band per la maggior parte di questo periodo, Bruce Kulick, più il produttore di “Crazy Nights” Ron Nevison e il regista video Paul Rachman (“Unholy”, “I Just Wanna”, “Domino”). Tra gli altri i contributi di Charlie Benante (ANTHRAX), K.K. Downing (ex-JUDAS PRIEST), Derek Sherinan (ex-DREAM THEATER), e gli esperti di musica rock Eddie Trunk, Katherine Turman e Lonn Friend. Il libro include anche una prefazione del frontman di FOZZY Chris Jericho e una postfazione dell’acclamato produttore Andreas Carlsson, oltre a rare fotografie e cimeli dell’epoca.

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*