A tarda notte, il frontman dei KISS ha twittato una sua foto insieme a suo padre, insieme alla didascalia:

“IL MIO PAPA’ COMPIE 100 ANNI OGGI! È un uomo FANTASTICO e sono così orgoglioso di essere suo figlio. Non possiamo stare insieme perché non è sicuro. Lo amo con affetto e chiedo a TUTTI DI FARGLI GLI AUGURI DI COMPLEANNO PER QUESTO TRAGUARDO. Grazie. “

Nella biografia ufficiale autorizzata di KISS “Kiss: Behind The Mask” , Stanley affermava che suo padre era nato negli Stati Uniti ma “i suoi genitori erano russo-ungheresi-polacchi”.

Paul ha ricordato:

“La mia famiglia non era così benestante. Quando avevo sei anni, mio ​​padre mi ha comprato una bicicletta, che era l’unica cosa che mi è stata data di valore. Non eravamo ricchi, ma siamo sopravvissuti. A volte i soldi erano molto POCHI. A Manhattan, noi quattro vivevamo in un appartamento con una camera da letto, i miei genitori dormivano nel soggiorno e mia sorella e io condividevamo la camera da letto. Mio padre lavorava come venditore di mobili e mia madre era un’insegnante. Inizialmente era un’infermiera e poi insegnava ai bambini con disabilità. Alla fine è diventata una casalinga a tempo pieno.”

Stanley è nato con una deformità facciale, la microtia, che ha impedito che l’orecchio destro si formasse correttamente e lo ha lasciato sordo sul lato destro. In seguito ha detto che i suoi genitori avevano problemi economici e non hanno riconosciuto o fornito supporto per le difficoltà di Paul. Stanley ha detto che ci sono voluti decenni nell’età adulta e un sacco di terapia per aiutare a vincere la sua mancanza di autostima.

redazione
Author

Write A Comment

X