Rockshots Records – Maggio 2020

The Great Magini’ è l’album giusto per dimenticarsi di questo tormentato e difficile periodo storico.
I Kult Of The Skull God sono una nuova band, proveniente dalla metropoli di Milano, una rock’n’roll band davvero travolgente e con la giusta dose di spensieratezza che sono convinto troverà il meritato successo nel giro di qualche anno.

Lord Kalidon (voce), Dave Tavecchia (chitarra) e Joe Amato (batteria) li ricordiamo negli Army Of The Universe progetto industrial dance sulla scia di Nine Inch Nails e Ministry.
Come recitano le note promozionali, i Kult Of The Skull God hanno un suono perfetto per ogni occasione, per i combattenti, per gli amanti, per i pionieri, per i disadattati e per gli anticonformisti e aggiungo io per gli amanti del rock’n’roll, la musica immortale.
The Great Magini’ è un disco piacevolmente leggero e irriverente, diretto e senza troppi fronzoli, un disco che ha solide basi rock’n’roll ma che suona moderno e attuale e che spero non passi inosservato, sarebbe un peccato perché questi giovani musicisti meritano eccome.

Undici canzoni esaltate dalla produzione perfetta ad opera di Tavecchia, pulita, tagliente e in grado di esaltare l’anima rock che pervade tutti i pezzi.
Black Magick’ e ‘Liar’ ci fanno conoscere l’universo sonoro dei Kult Of The Skull God, riff di chitarra trascinanti, melodie accattivanti e a tratti ipnotiche, tanta personalità e quell’attitudine stradaiola che fa suonare il tutto molto genuino.
Si continua con dei mid tempo come ‘The Oath’ e la suadente e a tratti sexy ‘Lost And Lonely Ones’ molto ben interpretata dall’ecclettico Lord Kalidon. Altri brani degni di nota sono la title track dal sapore un po’ più moderno, l’incandescente ‘Judas Is My Priest’ (bel titolo) e l’oscura e decadente ‘Dead Heroes’.
L’album con il suo minutaggio misurato, scorre via molto piacevolmente, l’unico appunto che mi sento di fare alla band è quello di provare ad inserire magari qualche episodio più tirato, sono sicuro che spaccherebbero ancora di più.

In conclusione ‘The Great Magini’ è sicuramente una delle uscite discografiche più interessanti di questi mesi, una vera boccata d’aria che potrà proiettare i Kult Of The Skull God verso traguardi importanti. Siamo solo all’inizio ma questa nuova storia mi piace parecchio.

www.skullgod.com

Tracklist:

1.Black Magick
2.Liar
3.One More Try
4.The Oath
5.Lost And Lonely Ones
6.Lions And Sheep
7.The Great Magini
8.Judas Is My Priest
9.Dead Heroes
10.Bully
11.Vultures

Band:

Lord Kalidon – voce
Dave Tavecchia – chitarra
Jeff Di Fazio – basso
Joey Amato – batteria

Write A Comment

X