La speranza di una reunion dei RAGE AGAINST THE MACHINE: la risposta di Tom Morello

In un’intervista con Lou Brutus di HardDrive Radio al festival del Sonic Temple, tenutosi quest’anno a Columbus, nell’Ohio, a Tom Morello, chitarrista dei Prophets of Rage, Rage Against the Machine e Audioslave, e che attualmente sta girando per sostenere il suo ultimo album solista, “The Atlas Underground“, è stato chiesto di citare uno specifico esempio di chimica musicale:

“Avevo alcuni di quei riff che alla fine sono finiti nel primo disco dei RAGE su una cassetta”, ha detto. “Stavo facendo jamming con ogni musicista di Hollywood con alcuni riff che sarebbero diventati ‘Bombtrack’, ‘Freedom’, ‘Township Rebellion’, ‘Know Your Enemy’. Non suonavano così fino a quando non ho suonato con Brad Wilk, Tim Commerford e Zach De La Rocha. Non suonava niente del genere… Se presti davvero attenzione a ciò, è perché suono questi riff enormi con un pickup single coil, quindi la mia chitarra ha una sorta di elasticità che non è molto metal.

A Morello è stato poi chiesto dei Prophets of Rage, dicendo che  ha detto che la band sta lavorando a nuova musica e dovrebbe avere qualcosa in uscita entro la fine dell’anno.

Lo stesso non si può dire per i Rage Against the Machine:

“Non ci sono notizie sul fronte Rage Against the Machine“, ha detto. “I tempi richiedono alla gente di alzarsi in piedi, questo è quello che sto facendo con le mie cose, quello che facciamo coi Prophets of Rage, non aspettate i Rage Against the Machine, forma la tua band e occupatene”.

“The Atlas Underground” è stato pubblicato l’anno scorso. Il disco vanta collaborazione con artisti come PORTUGAL. THE MAN, Whethan, Marcus Mumford, Vic Mensa, Big Boi e GZA e EDM, BASSNECTAR, KNIFE PARTY e Steve Aoki.

 

Tom Morello era stato intervistato da Sean Stewart della stazione radio WRXR di Rock 105 a Chattanooga, nel Tennessee in merito ai suoi pensieri sulla petizione per intitolare il recente buco nero a Chris Cornell:

“L’ho sentito, penso che sarebbe davvero bello… non so chi ha fatto la petizione ma sarei felice di aggiungere ufficialmente il mio nome… Sembra assolutamente appropriato. “

La petizione è stata avviata da Giuliana Jarrin , che ha lanciato una petizione di Change.org per intitolare il buco nero per onorare Cornell e “Black Hole Sun”:

Black Hole Sun” , scritta da Chris Cornell , è senza dubbio la canzone più riconoscibile e più popolare di SOUNDGARDEN , e uno dei più grandi inni degli anni ’90 “

Continua la petizione:

 “Per questo motivo, e l’impatto che Chris Cornell ha avuto nella vita di così tanti e della stessa musica, chiedo alla NASA, alla Event Horizon Telescope Collaboration e a tutti gli astronomi e scienziati coinvolti in questa scoperta, per nominare questo buco nero dopo Chris Cornell. Questo sarebbe un modo “surreale” e straordinario per onorare la sua vita e il suo contributo alla musica. “

La petizione può essere inutile, perché il buco nero è già stato nominato – Powehi , un nome hawaiano che si riferisce alla fonte oscura abbellita della creazione senza fine.

 

Soundgarden

@soundgarden

 

Looks oddly familiar… https://ume.lnk.to/Superunknown25/Spotify 

2.586 utenti ne stanno parlando
 
 

Cornell , che è morto nel 2017, ha scritto “Black Hole Sun” ha trascorso un totale di sette settimane al numero 1 nelle classifiche americane.

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*