Secondo il Charlotte Observer, l’ex chitarrista dei MANOWAR Karl Logan rischia almeno 25 anni di carcere dopo aver ammesso in un tribunale federale di aver scaricato e conservato materiale pedopornografico.

Logan, 55 anni, è stato arrestato nell’agosto 2018 a Charlotte, North Carolina, e accusato di sei capi d’accusa per sfruttamento di terzo grado di un minore. È stato incarcerato dopo essersi dichiarato colpevole di due capi d’accusa di pedopornografia.

I presunti reati di Logan si sono verificati tra il 18 giugno 2018 e il 2 agosto 2018.

I mandati d’arresto dicono che Karl era in possesso di diversi video che ritraevano ragazze di età compresa tra i quattro e i dodici anni impegnate in una serie di atti sessuali con uomini non identificati. Ogni video è descritto in dettaglio grafico, compresa una scena in cui una ragazza di 10-12 anni “rischia il soffocamento e diventa visibilmente confusa”.

Il caso è stato trasferito alla corte federale, dove un gran giurì ha incriminato Logan l’anno scorso con un solo capo d’accusa per aver ricevuto e posseduto materiale pedopornografico, secondo i documenti del tribunale.

Pochi giorni dopo che l’arresto di Karl è stato reso pubblico, MANOWAR ha rilasciato una dichiarazione in cui diceva che non si sarebbe più esibito con il gruppo. Da allora è stato sostituito da E.V. Martel, che in precedenza aveva suonato in una tribute band dei MANOWAR.

foto: from the web

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi