Talmente rivoluzionari e rock da paragonarsi ai Led Zeppelin

I Maneskin hanno appena annunciato il loro primo tour nei palasport con due doppie date già sold out, nonostante i dubbi sulla ripresa dei concerti, a Roma (14 e 15 dicembre) e Milano (il 18 e 19 dicembre).

Durante un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni i giovani vincitori di San Remo 2021 si lasciano andare a qualche paragone azzardato, facendoci ricordare un’altra giovane band assimilata ai mostri sacri del rock:

“Non siamo i Led Zeppelin ma ci dobbiamo arrivare, dateci tempo! Non vogliamo imitare nessuno”

Dicono di essere stati avvicinati anche dagli inglesi The Struts per una collaborazione:

“Pensiamo di essere un progetto valido anche per l’estero. Tanto che The Struts ci hanno cercato: abbiamo fatto un brano insieme e ci hanno chiesto di aprire i loro concerti”.

La band rappresenterà come tutti i vincitori della kermesse sanremese l’Italia all’Eurovision Song Contest, che si svolgerà quest’anno all’Ahoy Arena di Rotterdam dal 18 al 22 maggio. E la band già annuncia modifiche alla canzone, eliminando le parolacce dei versi: 

Vi conviene toccarvi i coglioni” diventerà “vi conviene non fare più errori” e “non sa di che cazzo parla” sarà “non sa di che cosa parla”. La band risponde così all’autocensura:

“Ci siamo dovuti attenere al regolamento accorciando la canzone di dieci secondi e cambiando due parole» risponde Victoria sulla richiesta di modifica del testo da parte della kermesse «Siamo ribelli ma non scemi, c’è un discorso di buon senso”

La bassista Victoria interviene sulle generalizzazioni fatte sulla band:

“Non è nostro interesse incasellarci in una categoria, stabilire cosa è rock e cosa no. Ma in Italia non ci sono 20enni che suonano come noi. Scriviamo quello che ci piace e se ci vogliono dire che non siamo rock che facciano pure…”

Sempre rispondendo alle critiche Damiano, frontman della band risponde con un rimando nientemeno a Ozzy Osbourne:

 “Avere un’identità, portarla nel mercato mainstream e mantenerla, portare un pezzo come Zitti e Buoni a Sanremo: se non è rock questo, cosa devo fare? Strappare la testa a morsi ai pipistrelli?”, si chiede, citando così la leggenda secondo la quale Ozzy Osbourne morse un pipistrello durante un concerto.

Il loro tour proseguirà poi a Casalecchio di Reno (BO), ancora Assago (MI), Napoli, Firenze, Torino, Bari per finire il 23 aprile 2022 all’Arena di Verona.

Author

Write A Comment

X