Manowar – Thunder in the Sky

Manowar - Thunder in the Sky

 

Magic Circle – Luglio 2009

A distanza di soli due anni dall’uscita di “Gods of War”, i defender newyorkesi ci preparano ad accogliere il prossimo full lenght “Hammer of the Gods”, la cui uscita è prevista per la fine del 2009, con un ep di 6 tracce, 4 delle quali sono totalmente inedite. I nostri si presentano al pubblico con una formazione rimaneggiata, dato che c’è stato un temporaneo cambio della guardia dietro le pelli: infatti, Scott Columbus non sarà della partita per questa volta, a causa di non ben specificati problemi di famiglia e a sostituirlo c’è comunque Donnie Hamzik, già nei Manowar nel biennio ‘81/’82.

l’album va subito detto che i ragazzi devono essersi resi conto di quanto, due anni fa, i loro fans non digerirono volentieri la svolta eccessivamente “sinfonica” di “Gods of war”. Dev’essere per questo che buona parte delle soluzioni adottate nelle nuove tracce sono di stampo più marcatamente heavy. Il vero problema sta nel fatto che, il più delle volte, siamo di fronte a idee piuttosto banali, il riffing è fin troppo semplice, se si esclude l’attacco di “Thunder in the Sky” e “God or Man”. Carino anche l’incedere priestiano del mid tempo “Let the Gods Decide”, o il richiamo a vecchi classici come “Spirit Horse of Cherokee” su “”Die With Honor”. Ma per il resto, siamo di fronte a scelte artistiche piuttosto imbarazzanti, come la struttura da canzoncina bucolica di “Father” o la prova dietro il microfono di Eric Adams, ormai ridotta ad un rantolo monocorde, cosa che non può che rattristarmi dato che, in campo hard n’ heavy, l’ho sempre considerato come uno dei migliori tessitori di melodie vocali.

Tralasciando l’accordatura ribassata sulla riedizione di “The Crown and the Ring” e le 14 versioni in svariate lingue e dialetti locali del mondo di “Father” poste qui come bonus tracks, ci congediamo da questo ep con un velo di speranza per il full lenght, dato che alcuni spunti della conclusiva “God or Man” sono particolarmente interessanti. Però, come si dice, speriamo per il meglio ma prepariamoci al peggio!

www.manowar.com

Traklist:
1. Thunder In The Sky
2. Let The Gods Decide
3. Father
4. Die With Honor (edit Version)
5. The Crown And The Ring (metal Version)
6. God Or Man
7. Tatko (father – Bulgarian Version)
8. Otac (father – Croatian Version)
9. Isä (father – Finnish Version)
10. Mon Père (father – French Version)
11. Vater (father – German Version)
12. (father – Greek Version)
13. Apa (father – Hungarian Version)
14. Padre (father – Italian Version)
15. (father – Japanese Version)
16. Far (father – Norwegian Version)
17. Ojciec (father – Polish Version)
18. Pai (father – Portuguese Version)
19. (father – Romanian Version)
20. Padre (father – Spanish Version)
21. Baba (father – Turkish Version)

Band:
Eric Adams – voce
Karl Logan – chitarra
Joey Demaio – basso
Scott Columbus – batteria

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*