L’attrice del Trono di Spade (Game Of Thrones) Esmé Bianco ha accusato Marilyn Manson di aver abusato di lei.

Bianco ha detto a The Cut che Manson l’ha minacciata con un’ascia, l’ha tagliata con un coltello e ha abusato fisicamente e psicologicamente di lei durante la loro relazione di due anni.

“Manson era un mostro che mi ha quasi distrutto e ha quasi distrutto tante donne”, ha detto Bianco.

L’attrice di origine britannica, che è apparsa come Ros nelle prime tre stagioni di Game Of Thrones, ha incontrato Manson nel 2005 attraverso l’allora fidanzata del cantante Dita Von Teese. Nel 2009, Bianco è apparsa in un video che Manson stava girando per il suo singolo ‘I Want to Kill You Like They Do In The Move Movies’.

Bianco ha affermato che Manson l’ha trattata violentemente sul set del video, legandola a un tappeto, frustandola con una frusta e usando un giocattolo sessuale “bacchetta viola” sulle sue ferite. Ha detto a The Cut che si è convinta che era “solo Manson che fa Manson. Stiamo andando a fare grande arte”.

La coppia ha iniziato una relazione a distanza che alla fine ha visto Bianco trasferirsi con Manson dopo la fine del suo matrimonio nel 2011. Durante il loro tempo insieme, lei ha affermato che il cantante spesso morso il suo corpo senza il suo consenso e lasciando su tutto il suo corpo lividi durante i loro atti sessuali, la svegliava con violenza se andava a dormire senza il suo ‘permesso’ “violentemente”, ha tagliato il busto con un coltello e inviato le foto ai suoi compagni di band.

“Praticamente mi sentivo come una prigioniera”, ha detto Bianco. “Andavo e venivo a suo piacere. Con chi parlavo era completamente controllato da lui. Ho chiamato la mia famiglia nascondendomi nell’armadio”.

Ha detto che il punto di rottura è arrivato quando Manson la minacciò con un’ascia dopo averla inseguita per tutto l’appartamento, dopo di che lei fuggì dalla casa mentre lui dormiva. “Mi era rimasta così poca dignità”, ha detto.

Il mese scorso, un’altra ex compagna di Manson, l’attrice Evan Rachel Wood, ha mosso delle pesantissime accuse nei confronti del cantante.

Almeno 11 donne si sono fatte avanti per accusare Manson di abusi, spingendo il senatore della California Susan Rubio a chiedere al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti di indagare.

La cantante Phoebe Bridgers ha dichiarato che Manson le disse che aveva una “stanza dello stupro” in casa sua quando lei visitò la sua casa da adolescente, mentre l’ex stylist del cantante Love Bailey ha affermato che lui le puntò una pistola addosso durante un servizio fotografico. Un’altra accusa è arrivata dalla cantante dei Wolf Alice Ellie Rowsell, che ha twittato: “Ho incontrato Marilyn nel backstage di un festival qualche anno fa. Dopo che i suoi complimenti verso la mia band sono diventati sempre più iperbolici, sono diventata sospettosa del suo comportamento. Sono rimasta scioccata nel guardare giù e vedere che stava filmando sotto la mia gonna con una GoPro”.

Sulla scia delle accuse, Manson è stato abbandonato dalla sua etichetta e dal suo manager di lunga data, ed è stato tagliato fuori da diversi spettacoli televisivi. Il cantante nega le accuse, definendole “orribili distorsioni della realtà”.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi