Secondo il Boston Globe, Marilyn Manson ha raggiunto un accordo per costituirsi alla polizia in seguito ai due mandati per reato semplice di aggressione per il caso dello sputo ad un operatore video durante un concerto al Bank of New Hampshire Pavilion avvenuto nell’agosto 2019.

Brian Warner si costituirà  a Los Angeles, ha detto il capo Anthony J. Bean Burpee al Boston Globe. Per Manson scatterà  il rilascio su cauzione del dipartimento di polizia di Los Angeles prima che venga fissata una data della prima udienza da parte del tribunale nel New Hampshire.

“Ciò che tutto questo significa per noi è che … ha costretto il signor Warner a pronunciarsi finalmente sul suo mandato in sospeso, che, a sua volta, consentirà  alla vittima del crimine di dire la sua in tribunale per ritenere il signor Warner responsabile delle sue azioni”

ha scritto Burpee.

Il mese scorso, il dipartimento di polizia di Gilford aveva annunciato di avere un mandato di arresto per Manson in relazione all’incidente, avvenuto nell’agosto 2019.

“L’operatore video lavorava per una società  con sede a NH per riprendere il concerto ed era situato nell’area del palco quando si è verificata la presunta aggressione”, si legge nella dichiarazione.

“Le presunte aggressioni non sono di natura sessuale come è stato chiesto da molti altri media a causa di una serie di altre accuse mosse contro il signor Warner “.

Manson si era esibito a Gilford, nel New Hampshire, il 19 agosto 2019 come parte del tour “Hell Never Dies” con Rob Zombie .

Se condannato per le accuse, Manson potrebbe affrontare una pena detentiva fino a un anno e una multa fino a 2.000 dollari

In una dichiarazione, l’avvocato di Manson , Howard King, ha dichiarato:

“Non è un segreto per chiunque abbia partecipato a un concerto di Marilyn Manson che gli piaccia essere provocatorio sul palco, specialmente davanti a una telecamera.

Questa affermazione di reato è stata perseguita dopo che abbiamo ricevuto una richiesta da parte di un operatore video di un locale per oltre $ 35.000 dopo che una piccola quantità  di saliva è entrata in contatto con il loro braccio.

Dopo aver chiesto prove di eventuali danni presunti, non abbiamo mai ricevuto risposta. L’intera richiesta è ridicola, ma rimaniamo impegnati a collaborando con le autorità , come abbiamo sempre fatto”.

Il video con la scena incriminata:

 

Marilyn Manson è stato denunciato per molestie sessuali dall’attrice di Game of Thrones Esmé Bianco. 

Anche la modella Ashley Morgan Smithline ha accusato Brian Warner, che ha descritto dettagliatamente alcuni orribili abusi subiti mentre usciva con il cantante durante un’intervista alla rivista People.

La Smithline fa ora parte di un gruppo di 15 donne che hanno accusato la rockstar di abusi negli ultimi mesi. A febbraio, l’attrice di Westworld Evan Rachel Wood aveva pubblicamente accusato Manson di abusi. Da allora una decina di altre donne si erano esposte accusandolo. Tra di esse l’attrice di Game of Thrones Esmé Bianco che è stata la prima a citare in giudizio Brian Warner, vero nome del cantante, accusandolo di violenza sessuale e percosse.

Il 23 aprile 2019, la star di Westworld Evan Rachel Wood aveva testimoniato davanti al comitato di pubblica sicurezza del Senato della California in rappresentanza dei promotori del Phoenix Act, una legge destinata a dare alle vittime per avere  piùtempo per farsi avanti e parlare contro i loro accusatori per i crimini di violenza domestica.

L’attrice statunitense 33enne aveva poi identificato come suo violentatore la rockstar Marilyn Manson con alcuni lunghi post sui social account.

La sua ex fidanzata Jenna Jameson, che lo ha frequentato alla fine degli anni ’90, aveva detto che “fantasticava di bruciarmi vivo”.

Manson è stato lasciato dal suo manager Tony Ciulla, che era stato al suo fianco per 25 anni. A seguire è stato anche lasciato dal suo agente, scaricato dalla sua etichetta discograficaLoma Vista Recordings, e tagliato da due programmi televisivi ”“ American Gods e Creepshow ”“ in cui aveva ruoli da attore.

Alle pubbliche accuse si è aggiunto l’attore Corey Feldman, che accusa Manson di “abusi mentali ed emotivi durati decenni” e di “esser stato usato e abusato come un suo giocattolo”.

Alcune ex partner di Marilyn Manson, tra cui Rose McGowan e Dita Von Teese, si erano espresse sul cantante, accusandolo la prima di comportamenti scorretti e misogeni, mentre l’ex moglie aveva dichiarato:

“Per favore sappiate che i dettagli resi pubblici non corrispondono alla mia esperienza personale durante i nostri 7 anni insieme come coppia.”

Author

Write A Comment