Marilyn Manson ha negato le accuse di abuso rivoltegli da diverse donne, tra cui l’attrice di “Westworld” Evan Rachel Wood, definendole “orribili distorsioni della realtà “.

In una dichiarazione postata su Instagram ieri 1 febbraio, Manson ha scritto: “Ovviamente, la mia arte e la mia vita sono state a lungo calamite per le controversie, ma queste recenti affermazioni su di me sono orribili distorsioni della realtà . Le mie relazioni intime sono sempre state interamente consensuali con partner che la pensano come me. Indipendentemente da come – e perché – altri stanno ora scegliendo di travisare il passato, questa è la verità “.

Sempre ieri lunedì, la Wood, che è stata fidanzata con Manson dal 2010 al 2011, ha accusato pubblicamente Manson di averla “istruita” da adolescente e di aver “orribilmente” subito abusi durante la loro relazione. I due si sarebbero incontrati quando lei aveva 18 anni e lui 36.

“Il nome di colui che ha abusato di me è Brian Warner, noto al mondo anche come Marilyn Manson”, ha scritto Wood su Instagram. “Ha iniziato ad adescarmi quando ero adolescente e ha orribilmente abusato di me per anni. Mi ha fatto il lavaggio del cervello e mi ha manipolato per sottomettermi. Ho finito di vivere nella paura di ritorsioni, calunnie o ricatti. Sono qui per smascherare quest’uomo pericoloso e chiamare fuori le molte industrie che lo hanno permesso prima che rovini altre vite. Mi schiero con le molte vittime che non rimarranno piùin silenzio”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Marilyn Manson (@marilynmanson)

 

Author

Write A Comment