Se n’è andato dopo aver contratto il covid-19 Matthew Seligman, bassista inglese noto soprattutto per la sua associazione con la scena musicale new wave degli anni ’80. Famoso soprattutto per esser stato membro dei The Soft Boys e Thompson Twins,  e collaboratore per Thomas Dolby.

Seligman era nato a Cipro nel 1955, e la sua famiglia si trasferì a Wimbledon, in Inghilterra poco dopo la sua nascita.

Il bassista è stato membro dei The Soft Boys e Thompson Twins, e session per Thomas Dolby. Inoltre, Seligman è stato anche membro dei Bruce Woolley & The Camera Club e The Dolphin Brothers, e ha accompagnato David Bowie nella sua esibizione al Live Aid nel 1985.

Come musicista session, Seligman si è esibito in album e singoli di Stereo MC, The Waterboys, Sinéad O’Connor, Transvision Vamp, Morrissey, Tori Amos, Kimberley Rew e Alex Chilton.

Nel 1986, Seligman suonò il basso nell’album della colonna sonora di Bowie “Labyrinth” e  in “Absolute Beginners“.

All’inizio di aprile 2020, Thomas Dolby aveva riferito che Seligman era in coma indotto all’ospedale St George’s di Londra, dopo che era risultato positivo al coronavirus. E’ morto per un ictus emorragico.

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi