Memoriam – Il video ‘The Veteran’ è on Line

La guerra imperversa! Il terzo album dei veterani del metal vecchia scuola MEMORIAM“Requiem For Mankind”, è uscito venerdì scorso. Dopo appena un anno dalla pubblicazione del secondo lavoro “The Silent Vigil”, la band ha fatto ritorno con un disco autentico e grezzo, pregno di distruzione old school death metal.

Ancora una volta il groove è mostruoso, i  dei Memoriam riff sono senza pietà e l’atmosfera è oppressiva, paralizzante, persino travolgente. La voce aggressiva di Willett è entusiasmante ed implacabile.

Oggi la band presenta un video davvero speciale per la canzone “The Veteran”. Il video è stato realizzato da Daniel Dodd, un soldato dell’esercito britannico, tornato dall’Iraq come veterano nel 2007. Oggi è un fotografo, che si serve del suo lavoro per affrontare i traumi subiti durante e dopo il suo dislocamento.

 

Di seguito un sorta di confessione di Daniel Dodd:

Mi sono arruolato nell’esercito britannico come fante nel gennaio 2005 e sono stato in Iraq per sette mesi, tornando a casa nel maggio 2007. Sono stato congedato per il disturbo da stress post-traumatico a fine 2011, solo sei mesi prima di un altro dislocamento in Afghanistan.

Nel giro di dodici mesi, da quando ero tornato nel Regno Unito, iniziavo a notare una grande quantità di differenze nel mio comportamento, come l’aumento del consumo settimanale di alcol in cui mi rifugiavo per sfuggire ai pensieri disturbanti che avevo, che mi hanno causato anche insonnia con conseguente necessità di assumere sonniferi, e finendo per cadere in una profonda depressione.

Sono diventato molto aggressivo e sono stato arrestato diverse volte per rissa sia da sobrio che sotto l’effetto di sostanze. Avevo sete di confronto e mi sentivo incontrollabile.

Daniel racconta:

Da sopravvissuto soffrivo di sensi di colpa per aver perso amici intimi nel mio schieramento e, a causa delle ferite fisiche che ho subito durante uno scontro a fuoco, ho creduto che avrei dovuto essere ucciso, pensando che sarei stato meglio da morto che da vivo, dato che non riuscivo ancora a scappare dagli incubi, dai flashback, dalla mancanza di sonno, ecc.

Quindi dopo alcuni anni di terapia, ho scoperto che la mia fuga non era più nell’alcol o nella violenza ma nel camminare, nell’avventurarmi da solo con la mia macchina fotografica e catturare ricordi positivi e lavorare su quelli, anziché su quelli contro cui stavo combattendo.

Continua:

Circa la realizzazione di autoritratti che rappresentano visivamente la psicosi e altri problemi di salute mentale, ero un po’ riluttante a ricollocarmi in quel particolare stato d’animo per il mio lavoro – specialmente perché avevo appena affrontato il mio primo e, spero, il mio ultimo episodio di psicosi lo scorso Natale. Era ancora molto dura per me, ma ho colto l’occasione per realizzare le fotografie più oneste che potevo, servendomi di ciò che provavo in quel momento.

Ho sentito che era importante per me documentare quei momenti e come mi vedevo. Oggi documento la maggior parte delle cose nella mia vita e le uso per costruire un rapporto più forte e migliore con non solo me stesso, ma con gli altri intorno a me.

Conlcude:

Penso che sia bello che i Memoriam abbiamo affrontato il tema dei veterani nella loro musica, sottolineando così questioni molto importanti non solo per i veterani che hanno prestato servizio nelle guerre post 2003, ma anche prima. Inoltre, chiunque è stato nella mia posizione, simile o addirittura peggiore, si può relazionare con quello che i Memoriam hanno espresso nella canzone ‘The Veteran’.

La musica potrebbe non piacere a tutti, ma nemmeno la guerra, e sfortunatamente c’è una verità da raccontare. Mi è davvero piaciuto creare il video per ‘The Veteran’ e ho scoperto che mi è stato utile come terapia personale e mi sono sorpreso. È la prima volta che mi servo del mio lavoro in questo modo, quindi sono grato per l’opportunità che il mio caro amico Timm Sonnenschien mi ha dato. Sarei interessato a creare qualche altro lavoro di natura simile in futuro.

I lavori di Daniel possono essere visti su Instagram www.instagram.com/amongst_the_pines_photography

“Requiem For Mankind” può essere acquistato qui: http://nblast.de/Memoriam-RFM

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*