L’attuale batterista degli Scorpions ed ex-Motorhead Mikkey Dee ha rilasciato una dichiarazione che chiarisce la sua salute attuale dopo che Don Dokken ha rivelato in una recente intervista che Dee aveva contratto il coronavirus.

In una recente intervista con Songfacts, Dokken stava discutendo di un tour nel clima attuale e ha rivelato la diagnosi di coronavirus di Dee. Il cantante aveva dichiarato:

“Ho parlato con Mikkey Dee degli Scorpions l’altra sera, e lui e sua moglie hanno preso il COVID in Australia. Erano nel bel mezzo del nulla e l’hanno preso… Ha perso 35 chili. Era malato come un cane – era in ospedale. Era davvero in cattive condizioni. Ha detto: “Non so come l’ho preso.” Perché avevano misure di distanziamento sociale molto forti in Australia.”

 
Dopo che la notizia ha iniziato a circolare, Dee ha pubblicato su Instagram il resoconto esatto di ciò che gli è successo all’inizio di quest’anno:

“Voglio solo mettere in chiaro alcune voci riguardo alla dichiarazione di Don Dokken sulla mia situazione riguardo il coronavirus. Ho avuto il coronavirus e sono stato malato per circa un mese. Ora sono completamente guarito da metà aprile”.

Il batterista ha aggiunto:

“Stavo già suonando hockey e batteria alla fine di aprile. Sfortunatamente il mio buon amico Don ha sbagliato alcune informazioni. Non ho preso il virus in Australia, il virus l’ho contratto in Svezia. Non ho perso 35 chili, Ho perso 15 chili. Ma come ho appena accennato, ora sono completamente guarito e ho gli  anticorpi per cui mi sento benissimo”

Ha concluso:

“Non vedo l’ora che le cose tornino alla normalità in modo da poter tornare in tour. Grazie ragazzi per il sostegno e il mio cuore va fuori per tutti quelli colpiti dalla situazione attuale in cui si trova il nostro mondo. State al sicuro ! Mikkey.”

 

 

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi