Mortanius – Till Death do Us Part

Il terzo millennio che avanza, oggi, tra queste righe.

Ossia MORTANIUS, band americana della Pennsylvania, nata nel 2013 dagli sforzi

del cantante Lucas Flocco (ex voce degli Outlander) e del batterista Victor Cardone.

Completata la line up col chitarrista Mike Gissi e il bassista Jesse Shaw,

la band iniziò un biennio prolifico, tra il 2014 e il 2016, con la stesura di tre EP

Ethereal Waltz, Savage Garden e A Voice from Beyond.

Dediti al progressive power, l’anno successivo iniziarono la composizione del loro primo

album, TILL DEATH DO US PART, lavoro che vide la fine nell’ Ottobre dello scorso anno

e la collaborazione di AJ Larsen (Madison Rising, Vicious) alla chitarra ritmica, di

Ollie Bernstein (Ousiodes) nella composizione di tutte le altre parti di chitarra e

le ospitate alle voci di Leo Figaro (Minstrelix, Dragon Guardian) e

Jonas Heidgert (Dragonland).

Prodotto per Rockshots Records, sarà nei negozi il 22 febbraio 2019.

La prima delle cinque tracce, FACING THE TRUTH, è power a la Rhapsody of Fire,

Cori e tastiere a rendere il suono rotondo e avvolgente e un Leo Figaro che

alla voce sale, sale, sempre più su.

Il tutto è molto sontuoso, epico, glorioso.

DISENGAGE sono dieci minuti articolati tra power ballad (i primi cinque minuti)

e un approccio di prog power (la seconda parte) per un mix di Angra

e RoF abbastanza melenso.

Altro pezzone di quasi dieci minuti è JADED, tastiere a farla da padrone

e la voce di Jonas Heidgert a riempire il tutto.

Brano decisamente orecchiabile, più ruvido del precedente, cavalcata dall’ aura eterea.

La titletrack, TILL DEATH DO US PART, a partire proprio dal titolo, abbassa le luci

del palcoscenico su una cupa ballata .

Melodia che si fà anche ascoltare, ma diciotto minuti, se non utilizzati più che bene,

sono un’ arma a doppio taglio e nel nostro caso, rendono il brano purtroppo prolisso.

E proprio adesso che mi aspettavo un finale tronfio, glorioso, carico di energia,

ecco LAST CHRISTMAS, cover degli Wham, a sigillare l’ opera.

Insomma…che dire, voci eccelse e musicisti anche bravi, ecco perchè la ritengo

un’ occasione mancata.

Tralasciando per un attimo la cover finale, troppa linearità e pochissimi picchi di vera intensità

per pezzi così lunghi.

Se decidi di fare un brano di quasi venti minuti devi essere musicalmente folle,

devi spaziare e stupire, devi dare il colpo di scena come un illusionista

sul palcoscenico, sennò si rischia di essere alla stregua di un gran pilota su un

mezzo potente che viaggia solo in rettilineo.

Osate e non ve ne pentirete.

Alla prossima.

Tracklist :

Facing the truth

Disengage

Jaded

Till death do us part

Last Christmas

Band :

Lucas Flocco – voce

Jesse Shaw – basso

musicisti aggiuntivi :

Ollie Bernstein – chitarra solista

AJ Larsen – chitarra ritmica

Leo Figaro – voce

Jonas Heidgert – voce

www.facebook.com/mortaniusband

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*