In una lunga video intervista con Rob’s School Of Music (tutta la trascrizione è disponibile su BLABBERMOUTH.NET), l’ex cantante dei MÖTLEY CRÜE, John Corabi ha riflettuto sulla realizzazione dell’album del 1997 della band “Generation Swine“.

Il cantante degli The Scream, aveva sostituito Neil per l’album omonimo del 1994,  e fu la prima uscita della band dopo aver firmato un contratto da 25 milioni di dollari con la Elektra Records.

La band aveva iniziato a registrare l’album con Corabi come cantante solista, ma, su pressioni dell’etichetta Elektra Records, riportò Vince Neil nel ruolo di frontman, riregistrando le parti vocali del disco.

Sulla registrazione del disco Generation Swine:

Abbiamo lavorato a quel disco, per Dio, quasi due anni. Ora, la differenza è che non sono un fan del disco che è uscito. Perché devi capire che avevamo registrato un sacco di quelle canzoni e hanno riportato Vince indietro. Poi sono tornati in studio con lui per, tipo, un altro anno.

Sul nuovo sound che la band voleva intraprendere su pressione dell’etichetta:

Stavano cercando di reinventarsi per essere attuali e all’epoca band come MARILYN MANSON, NINE INCH NAILS, ROB ZOMBIE, MINISTRY, PANTERA – tutte queste band erano pesanti, molte di loro erano industrial… il che mi ha portato a pensare “Questa è una fottuta stronzata. Fate solo quello che sapete fare. Fate i MÖTLEY”

Sul sound di “Glitter” e la chitarra di Mick Mars:

Non sono molto contento del disco per come è uscito, perché si sono allontanati troppo… Abbiamo scritto una canzone, e poi l’hanno stravolta. E’ la canzone chiamata “Glitter”. E se ascolti alcune delle parti di chitarra che fa Mick , è come uno strano rumore casuale. In una canzone, non ricordo quale sia, c’era un assolo di chitarra che sembrava una motosega. E io mi sono detto ‘Perché cazzo…?’ Mick Mars ha il tono di chitarra più impressionante… è un chitarrista molto sottovalutato. Perché non dovresti farlo con il suo suono?

Sulle parti vocali di “”Generation Swine” e le pressioni di Nikki Sixx, Tommy Lee e Scott Humphrey, produttore del disco:

Non sapevano davvero cosa volevano. Mi dicevano queste band a caso… Ad esempio, Nikki diceva: “Qualcosa sulla falsariga dei MANIC STREET PREACHERS e del vecchio David Bowie”. E poi Scott sparava: “Cheap Trick” E poi Tommy diceva: “No, amico. Tipo, pesante. Come i PANTERA. Ma lussureggiante, come gli OASIS.’ E me ne sto seduto lì a dire: ‘Metà di queste band non le avevo mai nemmeno sentito nominare. Chi sono i MANIC STREET PREACHERS? Mai sentiti nominare.’ E sto cercando di elaborare, come si fondono i PANTERA con gli OASIS o  i CHEAP TRICK o Bowie? Stavo cercando di elaborarlo, quindi il mio canto non era al massimo, mettiamola così. Quindi vorrei sicuramente ri-cantare un sacco di quella merda”.

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi