Leslie West, il leggendario chitarrista, cantante e membro fondatore originale dei MOUNTAIN, è morto all’età di 75 anni. La sua scomparsa è stata confermata in una dichiarazione di Dean Guitars, con cui West ha avuto un contratto di sponsorizzazione per diversi anni.

“Con il cuore pesante, siamo rattristati per la scomparsa dell’artista della famiglia Dean, Leslie West “, si legge nella dichiarazione. “Leggendario e unico nel suo genere. Riposa in pace.”

La notizia del peggioramento delle condizioni di salute è stata comunicata per la prima volta da suo fratello, Larry West Weinstein, che lunedì (21 dicembre) ha scritto sulla sua pagina Facebook per dire che Leslie era gravemente malato e prossima alla morte dopo che aveva avuto un infarto, e che era attaccato ad un respiratore.

“Pregate per lui”, aveva scritto il fratello Weinstein in un post ora cancellato.

Weinstein ha continuato dicendo:

“Il suo cuore ha ceduto ed è attaccato ad un respiratore. Potrebbe non passare notte”.

L’INFANZIA E LA PRIMA BAND: I VAGRANTS

West era nato a New York City (vero nome Leslie Weinstein), il 22 ottobre 1945 crescendo poi a Hackensack nel New Jersey, e poi a East Meadow, Forest Hills e Lawrence. Dopo che i suoi genitori divorziarono, cambiò il suo cognome in West.

La sua carriera musicale è iniziata con i Vagrants, una band soul-rock R&B / influenzata da artisti del calibro dei Rascals che è stata una delle poche band garage rock adolescenti ad avere successo fuori dall’area metropolitana di New York. I Vagrants ebbero due successi minori negli Stati Uniti: “I Can’t Make a Friend” del 1966 e una cover di ” Respect ” di Otis Redding l’anno successivo.

LA FORMAZIONE DEI MOUNTAIN E WOODSTOCK

Alcune delle registrazioni dei Vagrants sono state prodotte da Felix Pappalardi, che stava anche lavorando con i Cream al loro album Disraeli Gears. Nel 1969, West e Pappalardi formarono la pionieristica hard rock band Mountain, che era anche il titolo dell’album di debutto solista di West. Rolling Stone definì la band come una “versione più dura dei Cream”.  Con Steve Knight alle tastiere e il batterista originale N.D. Smart, la band suonò al secondo giorno del Festival di Woodstock sabato 16 agosto 1969 con un set di 11 canzoni alle 21:00.

Il nuovo batterista Corky Laing si unì alla band poco dopo Woodstock. La band raggiunse il successo con “Mississippi Queen“, che raggiunse il numero 21 nelle classifiche di Billboard e il numero 4 in Canada. I Mountain sono una delle band considerate precursori dell’heavy metal.

LA COLLABORAZIONE CON JACK BRUCE E GLI WHO

Dopo che Pappalardi lasciò i Mountain per concentrarsi su vari progetti di produzione, West e Laing produssero due album in studio e una versione live con il bassista dei Cream Jack Bruce sotto il nome di West, Bruce e Laing.

West, insieme al tastierista Al Kooper dei Blood, Sweat & Tears, registrò con i The Who durante le sessioni di Who’s Next del marzo 1971 . Le tracce includevano una cover di “Baby Don’t You Do It” di Marvin Gaye e le prime versioni di “Love Ain’t For Keepin’” e la traccia dei The Who “Won’t Get Fooled Again”. Anche se le tracce non erano originariamente incluse nell’album, appaiono come bonus track nelle ristampe del 1995 e 2003 di Who’s Next e nella ristampa del 1998 di Odds & Sods .

I Mountain si riformarono nel 1973 per sciogliersi di nuovo alla fine del 1974. Dal 1981, il gruppo Mountain ha continuato a riunirsi, fare tournée e registrare regolarmente.

LE COLLABORAZIONI CON GILLAN E BONAMASSA

Leslie West ha collaborato con Ian Gillan dei Deep Purple, per co-scrivere e suonare la chitarra nella canzone “Hang Me Out To Dry” dall’album ToolBox di Gillan, pubblicato in Europa nel 1991.

Leslie West e Joe Bonamassa hanno registrato la canzone di Warren Haynes “If Heartaches Were Nickels”, pubblicata su Guitarded (2005) di West e su A New Day Yesterday (2000) di Bonamassa.

West ha contribuito alla musica e ha co-scritto il testo della canzone “Immortal” sull’album del 2001 Pure Rock Fury dei Clutch, che era una cover rielaborata della canzone “Baby I’m Down” dal primo album di West.

LA COLLABORAZIONE CON OZZY OSBOURNE

Nel 2005 ha contribuito al disco di cover di Ozzy Osbourne “Under Cover”, suonando la chitarra su un remake di “Mississippi Queen”. Nel 2007 ha pubblicato un album con 12 cover di Bob Dylan che ha visto Ozzy Osbourne fornire la voce ospite in una versione della title track “Master of War

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi