Frontiers Music Srl – 2021

Sono passati ben trentanove anni dallo storico debutto discografico ‘Dawn Patrol’ e i Night Ranger non hanno intenzione di fermarsi nemmeno per un istante, anzi da una decina d’anni a questa parte hanno inanellato una serie di dischi davvero pregevoli e degni di essere paragonati ai grandi classici del passato.
Finalmente dopo quattro anni dall’ultimo disco, oggi possiamo parlare di un nuovo lavoro della band americana dal titolo ‘ATBPO’ (acronimo di ‘And The Band Played On’), il secondo con il chitarrista Keri Kelli che ha sostituito Joel Hoekstra nel 2014.
Come sempre troviamo i tre “fratelli” Jack Blades, Brad Gillis e Kelly Keagy, storico trio delle meraviglie e infine il tastierista Eric Levy in forza alla band dal 2011.

Diciamo che le premesse per un bel disco ci sono tutte, non resta che passare all’ascolto.

Spesso le storiche band dopo anni sulla cresta dell’onda e raggiunto il picco per quanto riguarda l’ispirazione e la scrittura delle canzoni attraversando o parabole discendenti impossibili da bloccare o fasi alterne durante le quali a sprazzi ci si esalta ancora ma magari non come una volta.

I Night Ranger devo dire che ancora oggi sono in piena forma e le nuove canzoni, magari non proprio tutte, reggono bene il confronto con le loro hit (ce ne sono parecchie).
Coming For You’, ‘Bring It All Home To Me’, ‘Breakout’, sono degli ottimi brani, nello stile della band, per cui grandi melodie che dopo una paio di ascolti si stampano in mente, riff di chitarra coinvolgenti e tanta energia che a tratti sorprende.
In questo nuovo album non vi sono pezzi brutti, chiaro alcuni sono meglio di altri, ma la qualità è sempre piuttosto alta, a cominciare dallo shuffle blueseggiante di ‘Hard To Make It Easy’ vicino ad un certo tipo di southern rock, la malinconica ‘Can’t Afford A Hero’ molto anni settanta nella melodia e nell’arrangiamento, l’orecchiabilissima ‘Dance’ davvero molto riuscita.
A differenza degli ultimi dischi, ho riscontrato una minore presenza di quell’atmosfera da party che ha contraddistinto alcuni dei lavori dei Night Ranger, in favore di un certo gusto per le melodie e le atmosfere degli anni settanta.
The Hardest Road’ è un’altra pregevole ballata semi-acustica cantata da Kelly Keagy che a dire il vero in questo nuovo album si sente poco almeno al microfono.
Con ‘Monkey’ e ‘A Lucky Man’ ritorna l’hard rock divertente degli anni d’oro, la band appare a proprio agio anche se la carta d’identità non mente e gli anni passano anche per questi ragazzacci.
Tomorrow’ il penultimo brano in scaletta, mantiene il livello alto prima di ‘Savior’ decisamente bruttina e trascurabile, (ricordiamo che si tratta della bonus track nelle versioni in CD e vinile).

Tirando le somme, ‘ATBPO’ è l’ennesimo centro di una grande band, a volte sottovalutata, ma che rappresenta per molti un punto fermo dell’hard rock melodico made in U.S.A..

Bentornati Night Ranger.

www.nightranger.com

Tracklist:

1.Coming For You
2.Bring It All Home To Me
3.Breakout
4.How To Make It Easy
5.Can’t Afford A Hero
6.Cold As December
7.Dance
8.The Hardest Road
9.Monkey
10.A Lucky Man
11.Tomorrow
12.Savior (Bonus Track For CD And LP Only)

Band:

Jack Blades – basso, voce
Kelly Keagy – batteria, voce
Brad Gillis – chitarra
Keri Kelli – chitarra
Eric Levy – tastiere

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi