La scorsa settimana Andy McCoy, chitarrista degli Hanoi Rocks, si era scagliato contro Nikki Sixx, dicendo che il bassista dei Mötley Crüe non lo aveva ringraziato per averlo salvato da un’overdose.

Sempre in una intervista, aveva inveito contro Vince Neil, cantante dei Mötley Crüe, per il triste incidente d’auto del 1984 in cui morì il batterista della band, Nicholas “Razzle” Dingley.

Nikki Sixx ha replicato su Twitter dicendo che non lo ha neanche ringraziato per avergli dato la droga che ha causato l’overdose:

Andy Mcoy si è lamentato dicendo che non l’ho mai ringraziato per avermi salvato la vita dopo un’overdose di eroina. È vero. Inoltre non l’ho mai ringraziato per avermi dato la droga durante la mia dipendenza mortale quella notte. Sta solo cercando di vendere un libro, un album o un tour in un club..

Nel dicembre 1984 Vince Neil prese la sua auto sportiva insieme al batterista degli Hanoi Rocks Nicholas “Razzle” Dingley per comprare alcune bottiglie di alcolici a Redondo Beach, in California. Al ritorno il cantante dei Mötley Crüe si schiantò contro un altro veicolo, uccidendo Dingley e provocando gravi lesioni agli occupanti dell’altra macchina.

Neil, che risultò positivo all’alcool test con un livello di 0,17, trascorse solo 15 giorni in prigione per l’incidente e pagando 2,6 milioni di dollari alle vittime dell’incidente.

Author

Write A Comment

X