In una delle sue prime interviste da quando ha annunciato la diagnosi del morbo di Parkinson, Ozzy Osbourne ha parlato dei suoi sentimenti sulla vita e sulla morte. Ozzy ha subito un intervento chirurgico al collo per correggere una vecchia ferita che ha aggravato all’inizio dell’anno scorso, costringendolo a stare lontano dalla strada per tutto il 2019. Ha ricevuto la diagnosi di Parkinson lo scorso febbraio, più o meno nello stesso periodo.

Parlando con la rivista britannica Kerrang!, il leggendario cantante heavy metal ha detto:

Penso mai a quando arriverà il mio momento? Ci penso, non mi preoccupo. Non sarò qui tra 15 anni o giù di lì, non molto di più, ma non mi ci soffermo. Succederà a tutti noi.

Sono felice ora? No, non ho la salute… Quella cosa mi ha messo al tappeto, amico, ma sono ancora qui. In effetti, quando ero più giovane mi preoccupavo più della [morte] che di adesso. Cerco solo di godermi le cose il più possibile, anche se a volte è così fottutamente difficile.

Ozzy si recherà in Svizzera in aprile per vedere uno specialista e in primavera riprenderà la tappa nordamericana del tour. Il suo primo album da solista in 10 anni, “Ordinary Man”, uscirà il 21 febbraio.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X