Alla domanda del Daily News di Los Angeles su come vuole essere ricordato, Ozzy ha detto:

“Non è il modo in cui voglio essere ricordato [ma] so che sarò il folle che ha morso la testa di un pipistrello. Sarà il mio epitaffio. Non sarà: “Qui giace Ozzy Osbourne … ha fatto un po’ di bene …” Sarà “Il matto da matti”, che … non mi interessa. “

La sera del 20 gennaio 1982, durante un concerto a Des Moines, in Iowa, Ozzy Osbourne raccolse un pipistrello lanciato sul palco da un fan e, credendo fosse erroneamente un peluche o un pupazzo di gomma, gli staccò la testa con un morso, salvo poi rendersi conto che l’animale era vivo e vegeto.

Ozzy fu costretto a sottoporsi ad alcuni trattamenti di profilassi per per scongiurare il pericolo di aver contratto malattie, come ad esempio la rabbia. Durante l’episodio, infatti, anche il pipistrello riuscì a mordere il cantante.

Leggi la recensione di Ordinary Man di Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne ha detto che spera di iniziare a lavorare al seguito del suo album “Ordinary Man” alla fine di quest’anno, mentre continua a riprendersi da vari problemi di salute.

Ozzy Osbourne è apparso per la prima volta a un firmacopie in negozio dopo 10 anni venerdì 21 febbraio alla Amoeba Records di Hollywood, in California. Il leggendario cantante heavy metal ha firmato copie del suo nuovo album, “Ordinary Man” , per i fan che hanno acquistato l’ultimo disco su CD, LP o disco in vinile.

Per la firma c’era un limite di due copie di “Ordinary Man” per persona. Nessun altro oggetto è stato firmato a questo evento e nessuna foto con l’artista era possibile.

Il disco è 21 febbraio 2020 per Epic Records. Registrato a Los Angeles, l’album presenta il produttore Andrew Watt alla chitarra, Duff McKagan (GUNS N ‘ROSES) al basso e Chad Smith (RED HOT CHILI PEPPERS) alla batteria.

Ozzy Osbourne aveva fatto la sua prima apparizione pubblica dopo aver dichiarato di essere affetto dal morbo di Parkinson ai Grammy Awards.

La tappa americana del “No More Tours 2”, prevista per quest’anno, è stata purtroppo cancellata per consentire al leggendario cantante heavy metal di continuare a riprendersi da vari problemi di salute che ha dovuto affrontare lo scorso anno.

L’ex cantante dei BLACK SABBATH aveva nuovamente annunciato il rinvio del tour europeo 2020 . Il concerto precedentemente annullato del 1 marzo 2019 era stato riprogrammato per il 10 marzo 2020 all’Unipol Arena di Bologna e poi nuovamente spostato al 19 Novembre. Ad aprire lo show ci saranno i JUDAS PRIESTBiglietti ancora disponibili qui.

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi