Phil Campbell, chitarrista dei Motörhead, è stato di recente intervistato dal podcast di ‘CATtales’, e con loro ha discusso sugli ultimi giorni di Lemmy e ha affermato che l’ultimo periodo con il leader della band è stato davvero difficile. Suonare dal vivo in quei momenti è stato davvero difficoltoso. Ricordiamo a Lemmy è venuto a mancare il 28 dicemrbe del 2015 a causa di un cancro.

Le parole d Phil Campbell:

Negli ultimi due anni, Lem non era del tutto se stesso. Voleva solo andare avanti. Si vedeva Lemmy invecchiare un poco di più, perché era abbastanza più vecchio di noi. Ma stava bene, suonava bene. Abbiamo continuato. Abbiamo solo rallentato un po’. Il nostro rallentamento era come un tour per molte altre band. Quindi saremmo andati ancora in tour per due mesi ovunque ci avrebbero voluto… Ma Lem suonò, fondamentalmente, come voleva fare il più a lungo che ha potuto. Ma a volte, alla fine, è stato difficile guardarlo.”

Phil ha anche aggiunto di essersi trovato in difficoltà dopo trent’anni di Motörhead e poi di colpo non suonare più con la band più rumorosa al mondo. a

Per 30 anni, è stata la mia routine, in sostanza, viaggiare su un bus, incontrarsi negli aeroporti, soundcheck, ridere, guardare la TV, queste cose giorno dopo giorno, dopo giorno, dopo giorno, dopo giorno, e tutto all’improvviso finisce. Ho grandi ricordi. Abbiamo fatto dell’ottima musica per la gente, quindi è fantastico.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi