Pretty Maids – Kingmaker

 

Frontiers Records – Novembre 2016

Ritornano i redivivi Pretty Maids con un nuovo album, ‘Kingmaker’, con una produzione davvero importante e imponente, un sound rinnovato che riesce a fondere in maniera particolare la vecchia scuola dei quattro rocker danesi, e in particolar modo dei due susperstiti della band degli esordi (Ronnie Atkins e Ken Hammer) alle atmosfere più moderne e attuali. Un lavoro degno del nome della band e del talento che oramai si è trasformato in classe rilevante.
 
‘Kingmaker’ è molto sentito e tirato come lavoro grazie alla cura estrema dell’elemento meolodico e di quello più possente allo stesso tempo con una attenzione perfettamente dosata senza trascuare il songwriting che è davvero accurato. I riff sono potenti e duri, ‘Humanize Me’ è un capolavoro di potenza e vibrante armonia nel pieno rispetto del metal classico che da tempo contraddistingue la band. ‘Bull’s Eye’, ‘King Maker’, ‘Civilized Monsters’ rispettano il canone appena descritto, una maturità compositiva piacevole che mette in risalto le indiscusse qulità del duo Atkins-Hammer che continuano felicemente a stupire per bravura e continuità.   

Stupisce la continua freschezza dei riff, dei passaggi, degli stacchi che variano tra velocità ed improvvisi rallentamenti, ‘King Of The Right Here And Now’, magnifica, a mio parere uno dei brani di certo più belli dell’album, con la solita componente di durezza delle frasi principali e la classica melodia nei ritornelli. Insomma cosa volere di più da un album del genere?  Tassello dopo tassello l’album è di immensa godibilità, con i solo di chitarra precisi,  perfetti che mettono in moto un pathos molto coinvolgente. Bella la conclusione enfatizzata e potente affidata a ‘Was That What You Wanted’.

Un ottimo ritorno dopo tre anni dal precedente e acclamato ‘Motherland’, cosa desidarare di più?

www.prettymaids.dk

Tracklist:
1. When God Took A Day Off
2. King Maker
3. Face The World
4. Humanize Me
5. Last Beauty On Earth
6. Bull’s Eye
7. King Of The Right Here And Now
8. Heavens Little Devil
9. Civilized Monsters
10. Sickening
11. Was That What You Wanted

Band:
Ronnie Atkins – voce
Ken Hammer – chitarra
Rene Shades – basso
Allan Tschicaja – batteria

 

pretty-maids

 

Articoli Correlati

About Francesco Amato 699 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*