ROB HALFORD (Judas Priest) non si scusa: non disturbate lo show del Dio del Metal!

Come raccontato ieri il frontman dei JUDAS PRIEST, Rob Halford, ha tirato un calcio ad un cellulare tenuto nelle mani di un fan durante il concerto del 25 maggio della band a Rosemont, nell’Illinois.

L’episodio è avvenuto alla sesta canzone del concerto al Rosemont Theatre, dove il gruppo stava suonando nel tour nordamericano con in apertura gli URIAH HEEP.

Ora Rob Halford ha rilasciato una dichiarazione a Loudwire piuttosto netta su come la pensa degli smartphone e delle riprese ai concerti, lasciando libertà ai fan, ma senza disturbare lo show della band:

“I fatti sono che amiamo i nostri fan e potete filmare tutti noi e guardare il nostro spettacolo sul vostro telefono piuttosto che in carne e ossa, tuttavia, se interferisci fisicamente con l’esibizione del Dio del Metal, ora saprai cosa accadrà”

 “The facts are we love our fans and you can film us all you like and watch our show on your phone rather than in the flesh. However, if you physically interfere with The Metal God’s performance, you now know what will happen.”

Secondo i resoconti dei testimoni oculari, la frustrazione di Halford sembrava derivare dal fatto che il fan aveva acceso la “luce” (led) sullo smartphone durante le riprese dello spettacolo, rendendo più difficile per il cantante concentrarsi sulla sua esibizione. Di conseguenza, Halford ha deciso di prendere in mano la situazione e ha preso a calci il cellulare mentre la band suonava la canzone “Judas Rising”.

Di seguito è possibile vedere le riprese video del filmato dell’incidente. (Nota: il calcio di Halford appare intorno al secondo 39 nella seconda clip).

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X