comunicato stampa

Dopo il successo dell’edizione 2019 che ha registrato oltre 50.000 spettatori in un’atmosfera incredibile, ROCKIN’1000 (inizialmente previsto per il 4 luglio 2020) tornerà allo Stade de France il 17 luglio 2021 per un concerto ancora più spettacolare!

Annullata l’edizione 2020 a causa dell’emergenza sanitaria globale, adesso si lavora a un nuovo spettacolo che promette di essere straordinario, realizzato con oltre 1000 musicisti amatoriali, appassionati di musica rock: chitarristi, bassisti, cantanti, batteristi e per la prima volta in Francia le tastiere, che eseguono all’unisono i più grandi standard del Rock sul prato dello Stade de France. Quella del 2021 sarà l’opportunità di ritrovare i partecipanti della prima edizione, ma soprattutto di offrire la possibilità a nuovi musicisti di partecipare a questa avventura. I musicisti già selezionati nel 2020 sono automaticamente selezionati per il 2021.

Le candidature sono sempre aperte sul sito www.rockin1000.com.

Per questa seconda edizione, Philippe Maneuver, riferimento assoluto del Rock’n Roll in Francia e già padrino dell’edizione 2019, è confermato come consulente musicale, maestro di cerimonie e ambasciatore di questo eccezionale nuovo concerto.

ROCKIN’1000 è l’evento rock dell’anno 2021, il concerto che tutti stanno aspettando!

Informazioni utili

Sabato 17 luglio 2021

Orario: 21:00

Tariffe spettatori: da € 29

In vendita a partire dal 22 giugno sul sito dello Stade de France

Facebook, Instagram, Linkedin e Youtube: @rockin1000 – Twitter:  @rockin_1000

Facebook, Twitter, Instagram e Youtube: @stadefrance

Philippe Maneuvre

Dopo aver seguito i più grandi (Lou Reed, The Rolling Stones, Johnny, Gainsbourg …) e aver lavorato, tra gli altri, per Rock & Folk, Métal Hurlant, France Inter, RTL, OÜI FM e il programma “Les Enfants du Rock” , Philippe Maneuvre è oggi considerato un’icona del rock in Francia. In particolare, lui ha pubblicato la sua “Discoteca Ideale”, nonché le biografie di personaggi come Michael Jackson, James Brown, Michel Polnareff e nel 2017 ha scritto insieme a Joey Starr, The World of Tomorrow. Nel 2018 pubblica Rock, my life, un romanzo che ha venduto più di 70.000 copie, a novembre 2019 l’audiolibro è stato pubblicato dalle edizioni Harper Collins.

La storia di Rockin’1000

Nel 2015, Fabio Zaffagnini, un geologo marino appassionato di rock che non aveva mai organizzato un evento, coinvolse alcuni amici (addetti ai lavori del mondo dello spettacolo) in una scommessa folle. L’obiettivo era raccogliere 1000 musicisti in un prato per suonare “Learn to Fly” di Foo Fighters per convincere il noto gruppo americano a esibirsi nella loro città di Cesena. Il video è diventato virale (oggi ha oltre 53 milioni di visualizzazioni) e i Foo Fighters hanno accettato e aggiunto una data al loro tour. Da quel giorno, è nato un format. Rockin’1000 è cresciuto in Italia dal 2016, basandosi su questo successo. Un primo concerto è stato organizzato allo Stadio di Cesena di fronte a 13.000 spettatori. Un secondo nel 2018, allo Stadio di Firenze, che riunisce quasi 30.000 fan del rock con Courtney Love come ospite speciale. Nel 2019, lo Stade de France ha ricevuto quasi 55.000 persone per partecipare a questo concerto unico. Rockin’1000 è un’idea originale di Fabio Zaffagnini realizzata con Claudia Spadoni, Martina Pieri, Mariagrazia Canu, Francesco “Cisko” Ridolfi e Anita Rivaroli.

Premi ricevuti:

2019 – Record mondiale assegnato dal “Rekord Institute für Deutschland”

2017 – Silver Button YouTube 

2016 – Miglior evento al Coca-Cola Onstage Award

2016 – Tribeca Disruptive Innovation Award / Social Network Award / Teletopi

2015 – StartupItalia! Open Summit (Social Innovation Award) / TeleTopi (Better Community Award).

Eventi e festival che hanno ospitato la storia di Rockin’1000: Bea World, Huddle, Future Shots, H-Farm Innovation Festival, Kinnernet, Jova Beach Party, FuckNight, Seminario di leadership con Simon Sinek, Meeting Rimini, Sud Wave, Casa Siae, Milano Film Festival , Social Innovators Connected, SIC! 2015, Bea Festival, Conferenze italiane – Unicredit, Youtube Pulse, TEDx, IF Festival, Mobile Era is On, Forum of Excellencies, Sharing Italy e molti altri.

 

Lo Stade de France: oltre 20 anni di successi

Costruito per la Coppa del mondo di calcio 98, lo Stade de France è lo stadio ufficiale del rugby francese e delle squadre di calcio. Fu inaugurato il 28 gennaio 1998 da un goal di Zinedine Zidane contro la Spagna. Da allora ha continuato a ospitare gli eventi sportivi più prestigiosi. Lo Stade de France è anche l’unico stadio al mondo ad aver ospitato così tante competizioni importanti: i Campionati mondiali di atletica leggera del 2003, la Coppa del mondo di rugby 2007, due finali di Champions League nel 2000 e nel 2006, Euro 2016 e presto ospiterà una nuova Coppa del mondo di rugby nel 2023 e i Giochi olimpici e paralimpici nel 2024. L’arena dionisiaca è stata anche teatro di concerti indimenticabili: i Rolling Stones, AC / DC, Coldplay, Prince, U2, Muse, Bruce Springsteen, Céline Dion, Indocina, 9 volte Johnny Hallyday, .. i più grandi artisti del mondo si sono esibiti allo Stade de France. Dal 1998, lo Stade de France ha ospitato oltre 460 eventi eccezionali e quasi 35 milioni di spettatori, dalla sua inaugurazione a oggi.

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi