Andrea Rock, voce di Virgin Radio nonché del gruppo Andead e Pino Scotto di Rock TV polemizzano contro il Rockin’1000 di Fabio Zaffagnini!

Andrea Rock pubblica su twitter e sulla sua pagina personale di facebook la sua opinione sul maxi evento di Firenze:

 

“…da Born to Run di Bruce Springsteen a Killing in the Name degli AC/DC…”

Detesto Rock In 1000.

Una mega cover band (come se ce ne fosse bisogno in Italia) di ignoranti, pensata per far arricchire gli organizzatori.

Si scatenano raffiche di commenti contro lo speaker, che risponde così sulla sua pagina ufficiale, chiedendo scusa per il post scritto di fretta:

 

ROCK IN 1000

Come purtroppo spesso succede sui social, un post “distruttivo” ottiene molta più visibilità rispetto ad uno “costruttivo”.

Mi è stato fatto notare che il mio post su pagina personale, riportato su Twitter, è arrivato ai partecipanti dell’evento Rockin’1000 e molti di loro si sono sentiti offesi.

La mia intenzione non era quella di offendere nessuno dei partecipanti; tutto partiva da un articolo che girava settimana scorsa che riportava un errore madornale (RATM vs AC/DC); quell’articolo mi ha fatto ribollire il sangue e ho scritto di getto.

Occupandomi di molte iniziative benefit che non vengono quasi mai prese in considerazione dal pubblico di massa, ho scritto (senza pensare di essere preso così tanto in considerazione) quello che mi passava per la testa, come ogni utente FB.

Chiedo scusa a coloro che hanno partecipato all’evento, come performer o come pubblico pagante, se a causa della fretta con la quale ho scritto si sono sentiti offesi.

Nutro ancora dei dubbi su i destinatari della donazione, per questioni personali (ma non è questa la sede per parlarne); resto convinto del fatto che la prima edizione sia stata una trovata geniale…ma da quello che mi avete scritto in molti, RI1000 “episodio 3” è stata una bella occasione per stare insieme e suonare insieme canzoni che piacciono.

Questo è quello che conta; questo è quello che faccio anche io, in diversi contesti, da tanti anni.

Suoniamo, costruiamo, non bruciamo.

Per qualsiasi commento/feedback, sono a vostra disposizione su questa pagina.

Zaffagnini aveva risposto sulle nostre pagine alle critiche su come il Rockin’1000 fosse una super cover band così:

Beh, i Rolling Stones hanno iniziato facendo cover, Jimi Hendrix ha fatto e re-interpretato molte cover, se ci pensiamo bene, anche le orchestre classiche che suonano Bach o Beethoven fanno a loro modo delle “cover”…quindi direi che siamo in buona compagnia! A chi ci critica vorrei chiedere perché allora non rivolgono la loro ferocia anche verso la Berliner Philharmoniker?

Suonare una cover significa riconoscere e onorare la storia della musica, e per quanto ci riguarda, dietro ad ogni brano c’è un lavoro di riarrangiamento molto lungo e complesso, portato avanti da grandi professionisti, i nostri Music Guru.

A tutto questo si aggiunge l’opinione di Pino Scotto, che dagli schermi di Rock TV che commenta così il Rockin’1000:

 

Ma io sta cosa in mille con la batteria, in mille con la chitarra io non l’ho mai capita! Che cazzo vuol dire? Cos’è sta cosa?
Mi chiedo il motivo perché, bisogna fare un’orgia, vi trovate tutti insieme a drogarvi, a ubriacarvi, non lo so…
Che motivo c’è di fare sta cosa?
Che motivo c’è di fare sta cosa cagata?
Non la capisco sta cosa?
Tu la motivazione dove la vedi, di fare sta cagata?
Tutti a suonare la stessa cosa?
Ma vai a trombare vai e non rompere il cazzo!

 

Aggiornamento:

Il commento di Andrea Rock riferito ad “ignoranti” era riferito allo strafalcione di un giornalista che attribuiva Killing in The Name agli AC/DC:

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione!

redazione
Author

7 Comments

  1. Avatar

    Ripeto la risposta che ho scritto su youtube. Un musicista dovrebbe avere alcune doti per esserlo, alcune sono il cuore, essere modesti e allargare i suoi orizzonti. A pino scotto e gualxgax, sicuramente manca.

  2. Avatar

    Beh è risaputo che pino scotto è un coglione che parla di aria fritta tutto impizzato di bamba, mi fa senso che si prenda in considerazione quello che dice. Detto ciò, io ci ho suonato al rockin’1000,ero partito molto prevenuto e pensavo me ne sarei pentito e invece… è una cosa molto emozionante e divertente, lo rifarò sicuramente, per 3 giorni ero completamente immerso nella musica insieme ad altri 1500 musicisti circa, prima di criticare provate a suonarci, io mi sono dovuto ricredere…

  3. Avatar
    Covini ezio Reply

    …se non gli piace , non lo guardi, non lo conosco ma anche se fosse, e non mi piacesse,mica farei ste storie, rispetterei cmq lui e la sua musica, senza spendere merda.
    A molti evidentemente piace , perché ti da la possibilità di suonare insieme ad altri, è una festa.

  4. Avatar

    Che Pino Scotto è finito “nelle barbe” (nel senso di “radici”) e Andrea Rock è solo un pischello messo lì, come tanti altri sono questioni assodate. Chi ha partecipato, organizzato, curato e gestito tutto l’evento, sa che questa gente parla perché ha la bocca e l’invidia quando viene fuori qualcosa di bello e nuovo è tanta. L’avessero fatto all’estero sarebbero stati tutti a gridare:”Bravi, che figata!!!” E invece in Italia per forza ci devono essere i detrattori del cazzo…Ma poi: chi cazzo è Pino Scotto? Cosa a mai fatto di così eccezionale in vita sua? Torna a sbronzarti e vai a cercare i nani, vai che è meglio!

  5. Avatar

    al di lá di improperi, offese e turpiloqui vari, resta il fatto che l’evento non va e non può andare oltre una goliardata roboante ed inutile: dove sta la necessitá artistica di suonare in mille? Police, Nirvana, Motorhead erano in tre, ELP e Rush in tre erano addirittura tacciati di barocchismi inutili… l’arte è sottrarre l’inutile per instillare l’essenziale, e sentire mille persone che suonano e cantano a squarciagola stupendi brani rock mi ricorda gli isterismi di ragazzine da tempi passati per Beatles, Baglioni et similia, con nessuno che riesce a sentire l’esibizione per echi ed urla (a volte Lennon suonava un pezzo diverso da Macca e nessuno riusciva ad accorgersene, neppure loro due)

  6. Avatar

    Cosa ne pensiamo?
    La critica viene da persone che già consideravo meno di zero nel mondo del rock… Per me vale come se l’avesse detto il Gabibbo….

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi