Punishment 18 Records – Marzo 2015

C’è ancora posto in questo fottuto mondo per il tecno thrash?
Beh ascoltano questo debutto dei tedeschi (from Bavaria) Running Death, verrebbe da dire di no.
“Overdrive” si ascolta con qualche sbadiglio di troppo (a mio avviso 11 canzoni + intro per un disco di questo genere musicale sono troppe), e ci fa tornare indietro di qualche anno (a dire il vero di un bel po’ di anni).

Dopo due ep, “Raging Nightmare” del 2010 e “The Call Of Extinction” del 2012, ecco il loro debutto vero e proprio. Il primo nome che viene in mente ascoltando le tracce, “Hell On Earth”, “Psycho” e “Remote Controlled” è quello degli Annihilator di “Alice In Hell” e “Never Neverland” (non è un caso se l’autore della copertina è lo stesso di alcune degli Annihilator).

I Running Death non hanno la tecnica di Jeff Waters e compagni però suonano discretamente. Un thrash veloce, con numerosi stacchi e cambi di tempo. Il riffing risulta abbastanza ripetitivo e poco incisivo. Da questo genere ti aspetti delle aperture melodiche e degli assoli che ti colpiscono, oltre a riff che spaccano.

Il songwriting passa da brani terremotanti come “Raging Nightmare”, “Overdrive” a momenti più rilassati, ottima in questo senso “Deludium” dolce e poetica, un arpeggio malinconico che fa da preludio a “Mercenary” molto varia nella struttura. Sembra una scheggia impazzita nella parte iniziale e poi numerosi cambi di tempo modellano la sua struttura. La parte finale non concede tregue, si viaggia su ritmi sempre molto serrati, con le buone “Reduced” e “Overdrive”, troppo poco comunque per promuovere “Overdrive”.

Purtroppo il difetto principale di questo disco è l’essere troppo legato a clichè già speriementtati e utilizzati da grandi band, una su tutti gli Annihilator. Davvero troppa poca personalità. La produzione amatoriale non aiuta di certo a migliorare il prodotto. Mi ero accostato a questo disco pieno di buoni propositi, ma purtroppo ascolto dopo ascolto il mio entusiasmo è calato a picco.

www.facebook.com/runningdeath

Tracklist:
1.It Begins
2.Hell On Earth
3.Psycho
4.Remote Controlled
5.Close Minded
6.Raging Nightmare
7.Deludium
8.Mercenary
9.Pray For Death
10.Reduced
11.Overdrive
12.I See A Fire

Band:
Simon Bihlmayer – voce, chitarra
Julian Gruber – chitarra
Jakob Weikmann – batteria, chitarra acustica
Max Bauer – basso
Running-Death-Band-01

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi