Sammy Hagar ha condannato la distruzione e la violenza scoppiata in tutto il paese in risposta alla morte di George Floyd.

Sebbene le proteste siano state in gran parte pacifiche quando i manifestanti hanno marciato per le strade da Los Angeles a New York, i manifestanti di Atlanta hanno dato fuoco a un’auto della polizia e hanno rotto le finestre nel quartier generale della CNN. Numerosi negozi sono state distrutte e saccheggiati durante i disordini, che si sono diffusi in città grandi e piccole. Il coprifuoco è stato emanato in più di venti città e la Guardia Nazionale è stata convocata in almeno 12 stati.

Sabato sera, Hagar ha pubblicato un video messaggio sul Twitter in cui chiedeva la fine della “violenza” e del “pregiudizio”. Ha detto:

“Perché uccidere persone innocenti condannando tutta una categoria, tutta l’intera società in cui viviamo a causa di un uomo malvagio? Un cattivo poliziotto, un cattivo uomo di colore, un cattivo uomo bianco, un cattivo cinese, Giapponese, ispanico, sudamericano – qual è la differenza?

Perché prendersela con tutta la razza umana – persone con famiglie e bambini che sono innocenti? Ci sono cattivi ovunque, in ogni ceto sociale. Lo sapete, lo so lo sappiamo tutti. Fermate la violenza. Fermate il razzismo, il pregiudizio. Per favore.”

Floyd, un uomo di colore disarmato, è morto lunedì 25 maggio quando la polizia di Minneapolis lo ha arrestato fuori da un negozio di alimentari in seguito a una denuncia di una fattura contraffatta. Il 46enne è stato visto in un video di uno spettatore a terra durante il fermo, con un poliziotto inginocchiato sul collo per quasi otto minuti. Nel filmato, si sente Floyd supplicare gli ufficiali, “Non riesco a respirare … Non uccidermi”, mentre gli ufficiali ignorano le sue richieste. Alla fine smette di parlare e muoversi.

 

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi