Senza alcun preavviso, gli Scorpions hanno realizzato un nuovo singolo, “Sign of Hope”. Come avrete intuito dal titolo, il brano include testi che sono altamente appropriati per lo stato attuale, coronavirus del mondo. Il che rende la canzone una sorta di immagine speculare al megahit del 1990 della band, “Wind of Change”, così popolare da diventare la sigla non ufficiale della caduta dell’Unione Sovietica e del Muro di Berlino un anno dopo la sua uscita.

In realtà, alcuni credono che “Wind of Change” sia stata in realtà scritta segretamente dalla (CIA) Central Intelligence Agency degli Stati Uniti per aiutare a far procedere più velocemente la suddetta caduta dell’URSS (un argomento che sarà esplorato in una serie di podcast di prossima uscita). Il che naturalmente ci porta a chiederci se anche la CIA abbia scritto “Sign of Hope”. Anche i titoli si assomigliano in qualche modo.

Una nuova serie di podcast, ‘Wind of Change’, segue il giornalista investigativo newyorchese Patrick Radden Keefe mentre attraversa il mondo per indagare sulla voce che vede appunto la CIA dietro questo brano.

Patrick Radden Keefe dice:

È una storia che si estende attraverso i generi musicali, e attraverso i confini e i periodi storici, quindi per me era importante che tu ascoltassi la musica, e gli accenti e le voci, e giudicassi da solo chi potrebbe mentire e chi dice la verità. Mi sono divertito così tanto a seguire questa folle storia nel corso di un anno, esplorando le vie oscure della storia della Guerra Fredda e facendo quasi un centinaio di interviste in quattro paesi con rocker e spie. Non vedo l’ora di condividerla con il mondo.

Punti di vista diversi che possono essere sempre confermati o smentiti a seconda delle situazioni. Ma ecco cosa offre il co-fondatore di Crooked Media, Tommy Vietor:

E’ abbastanza folle da essere vero. Sappiamo che la CIA ha sponsorizzato in segreto eventi culturali durante gli anni ’50 e ’60. Hanno pagato per il film “1984” di George Orwell e “La fattoria degli animali”. Hanno sponsorizzato un tour europeo per la Boston Symphony Orchestra. Perché non aiutare una rock band tedesca a scrivere una power ballad per distruggere la cortina di ferro? E mentre la CIA custodisce i suoi segreti, Patrick è uno dei migliori giornalisti e scrittori investigativi della sua generazione, e nessuno è in una posizione migliore per scoprire la verità.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi