SEAN REINERT, il marito sulla morte del batterista dei Cynic: “Non riesco a crederci, ci sarà l’autopsia per stabilire le cause”

Un lungo e commovente post dedicato allo scomparso batterista

Una delle ultime immagini del batterista, impegnato con l'azienda Toontrack

Thomas Snyder, il marito dello scomparso batterista dei Cynic e Death, Sean Reinert, ha rilasciato una dichiarazione sulla morte del influente batterista, affermando che “la vita degli amici e della famiglia intimi di Sean è stata appena distrutta”.

Thomas Snyder ha scritto su facebook:

“Sono distrutto. Come molti di voi sanno ora, mio ​​marito Sean è morto ieri sera. Alcuni degli amici intimi sono stati contattati telefonicamente ieri sera e questa mattina per provare a fare sapere quello che è successo prima che si diffondesse sui social media. Per quelli che non sono riuscito a contattare, mi dispiace.”

“Sto ancora cercando di mettere insieme gli eventi delle ultime 24 ore. Dopo essere tornato a casa dal lavoro ieri sera, ho trovato Sean che non si muoveva sul pavimento, ho amministrato la Rianimazione Cardio Polmonare con l’assistenza dell’operatore del 911 ed è stato portato in un ospedale locale tramite ambulanza. Non vi è ancora alcuna causa di morte e verrà eseguita un’autopsia. ”

“Sean e io avevamo trascorso l’anno in forma fa ed eravamo entrambi in buona salute. Sean non aveva alcun tipo di problema di abuso di droghe e sono ancora in uno stato di incredulità. La mia vita e le vite degli amici intimi e familiari di Seans sono state appena distrutte. ”

“Questo è tutto ciò che vorrei condividere a questo punto. ”

“È strano persino dover pubblicare questo post su una questione così privata, ma capisco che Sean era un personaggio pubblico e amato da molti in tutto il mondo.”

“Per me, la famiglia Seans e gli amici intimi ti chiedo per favore di darci il tempo di afflitti. I fan che adorava così tanto hanno perso una fonte d’ispirazione ed un batterista fenomenale. Alcuni di noi hanno perso marito, figlio, fratello, zio e migliore amico.

Sean Reinert, era stato ritrovato morto venerdì sera 24 gennaio in California nella sua casa.

Sean Reinert era apertamente gay e aveva parlato della sua sessualità apertamente insieme al chitarrista della band Masvidal e avevano discusso delle difficoltà dell’omosessualità nel mondo del metal.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X