SEBASTIAN BACH: invita i fan italiani al concerto con un messaggio tradotto da Google Translate

In occasione del suo concerto che si terrà sabato 6 luglio al Rock The Castle presso il Castello Scaligero di Villafranca (VR), Sebastian Bach, l’ex frontman degli SKID ROW ha postato un messaggio a tutti i fan italiani in un italiano un po’ debole…

dal 1989 mi ha stupito che quando sono in Italia il suono della lingua è così bello per me che sento di capire quello che stai dicendo. di nuovo eccomi in Italia 30 anni dopo e sono più onorato di quanto tu possa mai sapere cantare per il tuo bellissimo paese! il mio rapporto con i rock italiani è sempre stato così appassionato e non vedo l’ora che il proprietario canti ancora per te l’Italia! 
il tuo amico 
Sebastian Bach

 

Recentemente Bach aveva espresso un “invito aperto” agli altri membri della line up classica di SKID ROW per “salire sul palco e suonare assieme” durante l’imminente tour del vocalist, in cui celebrerà il trentesimo anniversario del debutto omonimo del gruppo eseguendo l’album in la sua interezza.

Alla domanda se fosse stato contattato da qualcuno dei suoi ex compagni di band per l’imminente tour, Sebastian ha detto a Consequence Of Sound:

“Non ho ricevuto risposta da loro, ve lo avrei detto. Vorrei che potessero trovare un accordo con il mio manager, Rick Sales, come tutti gli altri in questo campo. Cos’altro posso fare? Non so cos’altro fare. Ho 51 anni e questo è il trentesimo anniversario del primo disco che abbia mai pubblicato nella mia vita. Mi piacerebbe festeggiarlo con le altre quattro persone che lo hanno creato. Sì, lo vorrei, ma non ho intenzione di aspettare ancora,  perché non so quanto tempo ancora ho, ad essere onesto.. Onestamente non lo so.”

 

L’ex cantante degli SKID ROW, Sebastian Bach, nelle sue prossime date live celebrerà i trent’anni dall’uscita dello storico album di debutto “Skid Row”, suonandolo per intero. Il tour inizierà a Nashville, nel Tennessee il 30 agosto e terminerà a Pinellas Park, in Florida, il 2 novembre.

Durante un’apparizione che si è tenuta giovedì 6 giugno su “Trunk Nation” di SiriusXM, Bach ha dichiarato sulla sua decisione di concentrarsi sul primo disco degli SKID ROW:

“Questo disco è vicino e caro al cuore di tutti in tutto il mondo, e lo sto scoprendo annunciando questo tour…le persone stanno impazzendo”

Bach, che non suona con gli SKID ROW dal 1996, ha anche detto che gli piacerebbe vedere alcuni dei suoi ex compagni di band raggiungerlo ad un certo punto durante il tour:

“Questo album è caro a tutti i fan del mondo e me ne sto rendendo conto annunciando questo tour. E’ incredibile, la gente va fuori di testa. Vorrei dire a tutti i membri originali degli SKID ROW che ci sono solo cinque persone al mondo che hanno il merito di aver fatto quel disco. Li invito a salire sul palco con me e suonare quei brani. Non credo che accadrà, ma io lancio l’invito”.

Il 15 giugno, Sabo ha rilasciato un’intervista alla Kaaos TV finlandese e gli è stato chiesto se avesse sentito parlare dell’invito aperto di Bach a unirsi a lui per la strada dell’autunno.

“Beh, sì, l’ho sentito” ha confermato il chitarrista.

Chiesto sulla prospettiva di riunirsi con Bach per suonare alcuni dei classici degli SKID ROW, Sabo ha detto:

“Sto lavorando con la mia band”.

Alla domanda se ciò significa che non ha voglia di cogliere l’offerta di Bach, Sabo ha detto:

“No. Questo sono gli SKID ROW. E questo è quello che faccio”.

Il chitarrista ha poi detto che non si opporrà all’esecuzione di interi album con gli SKID ROW ad un certo punto nel futuro:

“Ho visto alcuni anni fa – probabilmente 10 anni fa – i METALLICA fare il disco di ‘Master Of Puppets‘ dall’inizio alla fine, ed è stato fantastico, lo è stato davvero”, ha detto. “Penso che a un certo punto, probabilmente faremmo qualcosa del genere”, ha continuato. “È divertente – ne abbiamo parlato, ma non ci siamo mai spinti oltre, e penso che sia solo perché vogliamo suonare canzoni di tutta la storia della band… Ma mi piacerebbe tanto fare “Slave To The Grind” o il primo disco nella sua interezza. Sarebbe divertente. Sarebbe molto divertente.”

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*