Il chitarrista dei GUNS N’ ROSES Slash ha recentemente raggiunto Nick Bowcott di Sweetwater per un’intervista speciale via Zoom. Quando gli è stato chiesto come ha affrontato la crisi del coronavirus, Slash ha detto: “Sono stato molto occupato. Se non altro, tutto questo mi ha permesso di avere molto tempo per essere creativo. Quindi è stato un bene”.

Incalzato sul fatto se i suoi sforzi creativi hanno coinvolto il suonare dal vivo con altri musicisti o se è stato soprattutto virtuale, Slash ha detto: “Faccio un sacco di cose da solo, e poi Todd [Kerns, bassista dei SLASH FEATURING MYLES KENNEDY AND THE CONSPIRATORS] inciso le parti di basso su tutto. E poi lo mando a tutti. Occasionalmente, ci riuniamo tutti insieme e facciamo una jam. Lo abbiamo fatto un paio di volte in questo periodo”.

Secondo Slash, essere a casa per la maggior parte dell’ultimo anno gli ha dato un sacco di opportunità per scrivere e concentrarsi e non correre tutto il tempo. Quindi per lui è stato un bene. Da tutto questo lavoro è stato estratto tanto materiale da ritenersi.

Il mese scorso, Slash aveva dichiarato che SLASH FEATURING MYLES KENNEDY AND THE CONSPIRATORS stava mettendo insieme idee per un nuovo album.

Author

Write A Comment

X