Speed Stroke – Speed Stroke

Buil2Kill Records – Marzo 2013

Yeah… Rock’n’Roll… non è molto corretto iniziare una recensione in questo modo, vero? Ma poiché noi qui su www.longliverocknroll.it siamo contro tutte le convenzioni e contro tutto il malinconico piattume da pseudointellettuali del rock’n’roll e ci piace lasciare la pseudocultura alle nostre spalle e di conseguenza ci basiamo solo su ciò che il nostro naso è capace di fiutare. E quindi rispondete a questa domanda facile facile… di quale profumo sto parlando? Nessuno… solo tanfo di rock’n’roll…

Il tanfo saporito è emanato da un quintetto bolognese che risponde al nome di Speed Stroke! Mi è già capitato di dire che utilizzare il nome della band come titolo dell’album di debutto sia cosa buona e giusta, vero? E allora anche in questo caso è così… Debut album in grande stile e gran fracasso adrenalinico che giova ai nervi e ai sensi. Un rock’n’roll robusto, festaiolo alternato a momenti più pacati grazie all’inserimento di un paio di song più soft, chiamiamole ballad per intenderci, che rispettano alla perfezione un rodato cliché che prevede il passaggio da riff più selvaggi e potenti a momenti più pacati e più intimi, si dice cosi?

La cosa che più mi colpisce in questo “Speed Stroke” è la bella presenza compositiva del gruppo, i riff ed i ritmi potenti non sono lì a soffocare i buoni arrangiamenti o a coprire delle mancanze tecniche, tutt’altro poiché tutto funziona alla perfezione senza esagerare o strafare e la giusta dose di tecnica c’è, eccome se c’è. Giusto, meglio fare un passo alla volta. Yeah, Rock’n’Roll… scusate ma mentre ascolto ancora una volta il CD e contemporaneamente scrivo queste contorte e inselvatichite righe mi viene da gridare quest’espressione a voce alta ed è merito di questi cinque ragazzi dalle belle speranze…

Pensando ai brani vorrei partire da qualcosa di già ascoltato, ovvero il singolo “Age of Rock’n’Roll”, un pesto duro ben composto da riff tirati, un bel ritmo secco e giusto per il saltello, assolo pesante, voce graffiante e tanta energia. L’energia è la base di tutto l’album, il perno intorno cui ruota il tutto… Bravi Speed Stroke, davvero capaci di trasmettere il senso fondamentale del rock’n’roll, energia, grinta, potenza, divertimento, emozione e la giusta dose di strafottenza!

Ho trovato solo un momento in cui il tono si è abbassato e di preciso nella prima ballad “Burning Heart”, qualcosa non ha funzionato a dovere, forse la voce un po’ ‘preoccupata’ e non rilassata, non so davvero però sia solo quello, capita. “Shine”, invece, è l’altro brano lento che funziona alla perfezione, forse un po’ più adatto a tutti, anche se non c’è la batteria ma un tappeto molto bello di tastiere. Ma se partiamo proprio dall’inizio e prendendo in considerazione la tripletta che apre le infiammate danze composta da “Sick of You”, “Nothing’s True” e “Lookin’ Down” tutto ha un sapore diverso e la band tira fuori gli artigli e la grinta che li contraddistingue. Come ho detto più volte tanta energia e tanta passione; giusto così, il cuore in prima linea e non solo in copertina, il cuore ‘colpito’ e distrutto dal rock’n’roll…

Ma non finisce qui ovviamente. Devo per forza citare i riff strada ioli di “Out of the Pen”, “Flesh & Nerve” e “The Hunt”… Non posso non citare, per chiudere questo report, una cover d’autore parafrasata nel titolo: “Speed Stroke of Fire”, che riprende l’originale del padre del rock’n’roll Jerry Lee Lewis “Great Balls of Fire”, ottima idea, gran brano immortale, bella versione la Speed Stroke’s version. Mi esalto…

Ed eccomi giunto alla fine di questo splendido viaggio. Album ricco di potente energia e tanto cuore e sudore. Allegro, fracassone e duro al punto giusto. Ben arrivati Speed Stroke… che il rock’n’roll sia con voi!

BRANO TOP: Non sono in grado di fare un scelta questa volta… a voi l’ardua sentenza!
BRANo FLOP: Burning Heart

www.speed-stroke.com

Tracklist:
1. Sick of You
2. Nothing’s True
3. Lookin’ Down
4. Burning Heart
5. Out of the Pen
6. One Day is Enough
7. Truste Me, I Care
8. Shine
9. Age of Rock’n’Roll
10. Flesh & Nerve
11. Speed Stroke of Fire
12. The Hunt

Band:
Jack – voce
D.B. – chitarra
Niko – chitarra
Fungo – basso
Neb – batteria

 

Articoli Correlati

About Francesco Amato 646 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*