Stevie Ray Vaughan – Il 27 agosto del 1990 moriva causa di un incidente con l’elicottero

Il 27 agosto del 1990 ci lasciava Stevie Ray Vaughan, grande bluesman e maggiori esponenti di un genere intramontabile, a causa di un incidente con l’elicottero che lo stava accompagnando all’aeroporto di Chicago, dopo un concerto con Eric Clapton!

Un grande chitarrista e una grande voce del blues quella di Stephen (‘Stevie’ per tutti) Ray Vaughan, scomparso troppo presto, vera e propria leggenda e uno fra i massimi esponenti della chitarra blues statunitense. Davvero un leone.

 

La cronaca di quella maledetta serata nelle parole e dalla penna di Ernesto Assante di Repubblica.it, pubblicata in data 28 agosto 1990

East Troy, Wisconsin. Vaughan era assieme a due componenti del management di Eric Clapton, Bobby Brooks e Nigel Browne, e ad una delle guardie del corpo di Clapton, Colin Smythe, su di un elicottero che li stava trasportando da Alpine Valley Music Centre, dove avevano appena concluso un concerto all’aperto, all’aeroporto di Chicago. Dopo pochi minuti dal decollo, per cause ancora non accertate, l’ elicottero si è schiantato al suolo uccidendo tutti gli occupanti.

Eric Clapton, che si trovava su un altro dei quattro elicotteri utilizzati per trasportare i musicisti, ha invece raggiunto senza problemi l’ aeroporto. Vaughan, assieme al fratello, Jimmy, ad un’ altra stella del chitarrismo blues, Robert Cray e ad un grande della musica afro-americana, Buddy Guy, era stato ospite di due delle date del tour americano di Clapton raccogliendo nei due concerti quasi 80 mila spettatori e concludendo l’ ultimo con una trascinante esecuzione di Sweet Home Chicago.

Solo per un caso Vaughan si è trovato sull’ elicottero che è precipitato, ha dichiarato Charles Coner, uno dei componenti dell’ entourage del chitarrista texano, eravamo dietro al parco con Steve, suo fratello e la moglie, alla fine del concerto, quando è arrivato il manager di Clapton, Peter Jackson, dicendo che se volevamo c’ era un posto libero su uno degli elicotteri. Steve che aveva bisogno di tornare rapidamente a casa, ha approfittato dell’ invito. Vaughan aveva 35 anni ed era nato a Dallas.

Discografia

Album in studio
1983 – Texas Flood
1984 – Couldn’t Stand the Weather
1985 – Soul to Soul
1989 – In Step
1990 – Family Style (con il fratello Jimmie Vaughan)
1991 – The Sky Is Crying

Live
1986 – Live Alive
1992 – In the Beginning (registrato nel 1980; con Jackie Newhouse)
1997 – Live at Carnegie Hall (registrato nel 1984; con la sezione fiati Roomfool of Blues e Angela Strehli)
1999 – In Session (registrato nel 1983; con Albert King)
2000 – Live at Montreux 1982 & 1985
2006 – Live in Tokyo (registrato nel 1985)
2007 – Boogie with Stevie (registrato nel 1987 a Daytona Beach e nel 1984 a Honolulu, con Jeff Beck, Jimmie Vaughan e Angela Strehli)
Compilation

1995 – Greatest Hits
1999 – The Real Deal: Greatest Hits Volume 2
1999 – Unplugged Collection, Vol. 1 (registrato nel 1990, contiene un solo brano suonato da Stevie in acustico)
2000 – Blues at Sunrise
2000 – SRV (Box set cartonato con tre CD + video)
2000 – Martin Scorsese Presents the Blues – Stevie Ray Vaughan
2002 – The Essential Stevie Ray Vaughan and Double Trouble
2007 – Solos, Session & Encores
2007 – The Best of Stevie Ray Vaughan

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*