Graditissima sorpresa ai fans  della  band capitanata da Serj Tankian, ieri!
Con un comunicato sul loro sito ufficiale, la band ha annunciato la pubblicazione di due nuove canzoni inedite, le prime dopo ben 15 anni.

Protect The Land‘ e ‘Genocidal Humanoidz” , sono state scritte per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla delicata situazione in Artsakh e Armenia.

“Noi System Of A Down abbiamo appena pubblicato della nuova musica per la prima volta in 15 anni.
Questo era il momento per farlo, insieme, dato che noi quattro abbiamo qualcosa di estremamente importante da dire come una voce unica.
Queste due canzoni,’
Protect The Land‘ e ‘Genocidal Humanoidz‘, parlano entrambe di una guerra terribile ed ingiusta perpetrata contro le nostre patrie culturali dell’Artsakh e dell’Armenia.

I regimi corrotti di Aliyev in Azerbaijan e di Erdogan in Turchia non sono vogliono impossessarsi di Artsakh e Armenia, ma stanno commettendo atti di genocidio impunemente su persone e natura per raggiungere il loro obiettivo.
Stanno giocando sul fatto che il mondo è troppo distratto dal COVID, dalle elezioni americane e dalle rivolte civili per denunciare le loro atrocità. Hanno il supporto finanziario, le risorse e hanno reclutato una grossa compagnia di relazioni pubbliche per trasformare la realtà e nascondere il loro barbaro obiettivo di genocidio. Tra queste due dittature c’è molta disinformazione e stanno chiudendo la bocca a molte persone nel loro stesso Paese. La libertà di parola non è qualcosa apprezzata da tutti, ma qui [negli Stati Uniti N.D.R.] lo è, quindi sentiamo nostra responsabilità far uscire la verità. Siamo qui per difendere la nostra terra, per difendere la nostra cultura, per difendere la nostra nazione.
Questo non è il momento di guardare dall’altra parte”

 

 

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi