Tankard – Thirst

 

 

AFM Records – Dicembre 2008

 

Dopo il celebrativo “Best Case Scenario: 25 Years in Beers” (del 2007), l’EP “Schwarz-Weiß wie Schnee” (anno 2006) e il full lenght “The Beauty and the Beer” (sempre del 2006), ritornano sulle scene i Tankard da Hessen, Germania, con il nuovo album “Thirst“… Un classico alla Tankard, tutto thrash metal & beer…

La band più divertente del panorama thrash metal europeo ritorna, quindi, sulle scene ricalcando il clichè del divertimento e del ‘non prendiamoci troppo sul serio’!!! In questi periodi in cui siamo sopraffatti da crisi, problematiche sociali, perdite di identità, un po’ di sano divertimento metallico è proprio quello che ci vuole. Dal lontano 1986 i Tankard di Gerre & c. hanno affrontato il modo di fare musica in modo del tutto particolare, senza dare un peso eccessivo, o meglio senza voler dare un peso eccessivo, a contorte problematiche adolescenziali. I quattro tedesconi hanno basato la loro espressione musicale tenendo conto di un aspetto ludico senza essere sciocchi ma prendendo in giro loro stessi badando poco ai richiami estetici canonici imposti dalla nostra confusa società. Ed ecco allora un altro bel lavoro, duro, massiccio, cattivo, ricco di grinta, sudore e birra. La sete di musica in questo modo riesce a colpire nel segno. “Thirst” non sarà di certo un capolavoro, ma di sicuro l’udito ne troverà giovamento. Brani come “Deposit Pirates“, “Hyperthermia“, “Zodiac Man“, “G.a.l.o.w.” e “Myevilfart” non passeranno inosservati… E dopo averli visti dal vivo la scorsa estate, non mi resta che aspettarli ancora perchè sono sicuro che mi divertirò…

E tra un ascolto e l’altro una buona birra mi farà compagnia…

www.tankard.org

Tracklist:
1. Octane Warriors
2. Deposit Pirates
3. Stay Thirsty!
4. Hyperthermia
5. Echoes Of Fear
6. When Daddy Comes To Play
7. Zodiac Man
8. G.a.l.o.w.
9. Myevilfart
10. Sexy Feet Under

Band:

Gerre – voce
Andi Gutjahr – chitarra
Olaf Zissel – batteria
Frank Robert Thorwarth – basso

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X