Michelle Branch, famosa cantautrice americana, nota anche per aver collaborato con Carlos Santana, è stata arrestata giovedì per violenza domestica dopo che il marito, il batterista dei Black Keys Patrick Carney, ha chiamato la polizia lamentando di essere stato aggredito dalla donna. 

“Michelle ha ammesso di aver colpito il marito due volte. Patrick non ha riportato ferite visibili”, si legge nel rapporto pubblicato dalla polizia.

La Branch, 39 anni, è stata accusata di violenza domestica e rilasciata con una cauzione di 1.000 dollari. La cantante dovrebbe comparire in tribunale l’11 novembre.

Circa una settimana fa la coppia aveva deciso di porre fine al loro matrimonio. Giovedì la cantante aveva scritto su Twitter di un probabile tradimento del batterista:

“Ho appena scoperto che mio marito mi ha tradito con la sua manager Haley McDonald di Full Stop Management mentre ero a casa con nostra figlia di 6 mesi”

La coppia si era fidanzata nel 2017; nel 2018 hanno avuto il primo figlio, Rhys. Nell’aprile 2019 si erano sposati e a febbraio di quest’anno hanno avuto la figlia Willie Jacquet. 

L’arresto è avvenuto prima che la cantante rilasciasse una dichiarazione giovedì in cui annunciava la fine del matrimonio e poche ore dopo aver accusato pubblicamente Carney di tradimento. Il tweet è sparito lasciando spazio alla dichiarazione:

“Dire che sono totalmente sconvolta non si avvicina nemmeno a descrivere come mi sento per me stessa e per la mia famiglia. Mi è franato il pavimento sotto ai piedi e ora devo capire come andare avanti. Con bambini così piccoli chiedo privacy e gentilezza”. 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Michelle Branch (@michellebranch)

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Uncensored Radio (@liveucr)

Author

Write A Comment

X